Ritratto di Sartre da giovane

01/dic/2009 22.44.06 lacasadinuvole Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

dal 2 al 20 Dicembre:

  Teatro Stanze Segrete

"Ritratto di Sartre da giovane" di Maricla Boggio. Con Ennio Coltorti, Gianna Paola Scaffidi e Glenda Canino. Costumi di Rita Forzano. Allestimento scenico e selezione musicale di Lucianella Cafagna. Montaggio ed editing sonoro: Gianluca Attanasio. Regia Ennio Coltorti


Sartre e Simone De Beuvoir, in compagnia della giovane e deliziosa Sylvie rivivono gli anni passati e le opere più famose del grande filosofo
UNA FILOSOFIA DRAMMATICA
Estratti dalla prefazione di Gianni Vattimo
Sartre ha scritto lui stesso per il teatro; e ora, forse ci rendiamo conto, non solo nei testi propriamente teatrali – da Le mani sporche, al Diavolo e il buon Dio, a Le mosche – ma anche negli scritti filosofici, nella sua intera opera di pensatore. Forse perché la sua filosofia è una filosofia “drammatica”? (…)
il pensiero di Sartre – qui presentato da Maricla Boggio attraverso i temi chiave e situazioni esemplari, in una tipizzazione che evita ogni tentazione riduttiva, semplificatoria, volgarizzante – mostra di possedere (…) particolare vitalità (…) quando è portato sulla scena (…)
se Sartre è stato l’ultimo (oltre che uno dei pochi) filosofo a potersi “mostrare” in teatro, questo riguarda solo lui come personalità specifica o ha un senso più vasto, che tocca la situazione della filosofia degli ultimi decenni?
Gli strutturalisti – Lèvi Strauss, Foucault, direbbero che il carattere “drammatico” del pensiero di Sartre è anche il suo insuperabile limite; è un pensiero ancora irrimediabilmente umanistico, centrato sulla assolutizzazione di quel fenomeno “uomo” della cui (…) effimerità siamo ormai divenuti consapevoli.
Ma oggi lo strutturalismo è “finito”; non ha più la posizione egemonica che aveva negli anni Settanta ; e la fine di questa egemonia (…) rivela forse un ritorno delle proccupazioni umanistiche che muovevano il Sartre dell’Essere e il nulla, della Ragione dialettica, il Sartre de La nausea, il Sartre teorico dell’engagement.
(…) con Sartre, con le sue analisi dell’esistenza librata tra l’essere e il nulla, i conti non sono ancora chiusi.

 

Via della Penintenza, 3 ( Trastevere )
tel. 06.6872690 / 3889246033
Botteghino: dalle 18,30 alle 21
consigliata prenotazione tel. Posti 40.
Bus 23 - 280 - 116. Tram 8
e-mail: info@stanzesegrete.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl