SPAZIO ZIP: AD UN MESE DALLO SGOMBERO- Comunicato stampa

30/nov/2009 11.30.32 semintesta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Frascati, 30 Novembre 2009
 
Il Centro Culturale Spazio ZIP ad un mese dallo sgombero

Circa un mese fa, in data 28 Ottobre l’Amministrazione Comunale di Frascati ha ordinato, con effetto immediato, lo sgombero della parte corrispondente alla chiesa e al teatro dell'ex Istituto Maestre Pie Filippini, che costituivano i locali del Centro culturale Spazio Z.I.P. Dalla nota protocollo generale del Comune di Frascati n. 34640 del 29/10/2009 “Per l’edificio in oggetto non risultano soddisfatte le verifiche statiche per la maggior parte delle murature ed in corrispondenza di ogni piano”.
Il Comune di Frascati, con in testa il Sindaco Stefano Di Tommaso e l'Assessore Ai Lavori Pubblici Romualdo Paoletti, ha da subito messo a disposizione delle oltre 20 associazioni che compongono il Coordinamento gestionale del Centro Culturale una unità di crisi per risolvere la situazione di emergenza.
Domenica 8 Novembre oltre 400 persone, composte sia dai membri delle singole associazioni che da due anni svolgevano nei locali del Centro le proprie attività, sia da semplici cittadini di Frascati, frequentatori e simpatizzanti delle attività del Centro, si sono ritrovate sotto la pioggia in un pubblico incontro alla presenza dell'Assessore al Bilancio ed alla Partecipazione della Regione Lazio Luigi Nieri, che tramite un bando pubblico aveva da poco destinato un ingente finanziamento per la ristrutturazione dello stabile.
Nella stessa giornata è stato avviato un importante processo di partecipazione e di collaborazione cittadina. Le associazioni del Coordinamento hanno deciso di ufficializzare la propria posizione in un Consorzio ed hanno immediatamente fatto partire una raccolta firme per chiedere all'Amministrazione cittadina ed alla città :
  • l'individuazione di strutture capaci di accogliere tutte le attività delle associazioni sgomberate dal Centro Culturale Spazio ZIP
  • l'attivazione di strumenti e modalità per garantire il proseguimento del processo di partecipazione alla vita pubblica avviato dal Coordinamento delle associazioni del Centro culturale Spazio Z.I.P. da estendere a tutte le realtà socio culturali del territorio
  • la salvaguardia ed il mantenimento di tale modello gestionale per il futuro Centro culturale che verrà realizzato presso l'ex stabile delle Maestre Pie Filippini
Attualmente le firme pervenute sono più di 800 e la raccolta proseguirà fino al 10 di dicembre, data in cui la petizione verrà protocollata all’attenzione del Sindaco di Frascati, del presidente della Provincia di Roma e al Presidente della Regione Lazio, dopo la quale il coordinamento aspetterà una risposta formale.
Ad oggi purtroppo la situazione non è cambiata. L'Amministrazione Comunale pur impegnandosi a fondo, non è riuscita ancora ad individuare una exit strategy per risolvere la situazione di emergenza che incombe su tutte le attività delle associazioni del territorio. Questa condizione di precarietà ha suscitato nelle associazioni una forte preoccupazione, in quanto la perdita di uno spazio condiviso ha arrecato un danno enorme sia alle singole realtà che al tessuto socio-culturale cittadino.
Il coordinamento di associazioni si sta organizzando per trovare una soluzione “privata” all’emergenza; privati cittadini, infatti, riconoscendo il valore culturale ed economico delle attività del coordinamento, hanno proposto spazi di loro proprietà in disuso ad un prezzo di locazione decisamente fuori dal mercato
 
Il coordinamento ritiene, dopo un lungo mese di attesa, sia arrivato il momento di una valutazione dell'impatto sociale che lo sgombero del Centro Culturale Spazio ZIP ha determinato per la Città di Frascati, tirando le somme sia rispetto alle possibili soluzioni per mantenere integro un progetto di sviluppo socio economico della città come quello dello Spazio Z.I.P., sia rispetto anche alle prospettive future.
 
 
Il coordinamento

ASSOCIAZIONE ALCHIMIA
ASSOCIAZIONE BIOFRASCA
ASSOCIAZIONE CORALE TUSCOLANA
ASSOCIAZIONE DVERSO
ASSOCIAZIONE FIGLI DI HAMM - OFFICINE TEATRO
ASSOCIAZIONE FRASCATI SCACCHI
ASSOCIAZIONE MERCUZIO & CO.
ASSOCIAZIONE MIMOPAIDEIA
ASSOCIAZIONE SEMINTESTA
ASSOCIAZIONE SETTETESTE
ASSOCIAZIONE SIPARIO APERTO
ASSOCIAZIONE TRAGICOMICARUMORISTICA BAND
ASSOCIAZIONE TUTTI IN SCENA


 
SEMINTESTA ASSOCIAZIONE CULTURALE
UFFICIO STAMPA
06/97245570 �“ 340/7234725
Fax 06/97245572
www.semintesta.it
ufficiostampa.frammenti@gmail.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl