Salute odontoiatrica a rischio incompetenza professionale, chi la tutela? Finalmente il 2010

03/gen/2010 17.08.20 Rosario Muto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Salute odontoiatrica a rischio incompetenza professionale, chi la tutela? Finalmente il 2010

 

 

Qualche  anno fa, una legge obbligava  risultati in campo medico chirurgico, estetico, soprattutto in quello ODONTOIATRICO/PROTESICO, finalmente oggi 2 gennaio 2010, dopo tanta attesa, è stata recepita la nuova azione di gruppo “Class Action”, questo a tutelare tutte quelle azioni a difesa del Consumatore, soprattutto davanti a situazioni di truffa specialmente in campo professionale sanitario medico e aziende che fanno parte di poteri occulti……………………………..

PROTESI (Denti, Anca, ecc.)  
 

Aumentano interventi per anca e ginocchio ma anche infezioni

ROMA, 26 NOV - Aumentano del 10% l'anno le persone che si sottopongono a impianto di protesi ad anca o ginocchio e, quindi, cresce anche il numero delle infezioni ad esse collegate. Questo fara' impennare i costi sanitari per i doppi interventi. Cio’ e’ dovuto anche (non solo) alle forti dosi di antibiotici ed altri farmaci somministrati a coloro che vengono operati anche per le protesi.

Ricordiamo anche che ogni protesi introdotta in bocca e/o nel corpo che contenga leghe metalliche basate su legami ossigeno, sono pericolose in quanto l'ossigeno (potente ossidante) permette ai metalli della lega il rilascio di ioni che sicuramente interferiscono con le reazioni biochimiche dell'organismo !
vedi: Rilascio di metalli tossici  + 
Ossido di Zirconio  +  Materiali dentali

PROTESI DIFETTOSA: CONDANNATO
Un dentista di Mestre deve risarcire oltre 23mila euro ad una paziente che ha contestato il suo lavoro
Il Tribunale ha liquidato alla donna anche il danno morale per le sofferenze patite

VENEZIA - Dovrà restituire ad una paziente i soldi spesi per l’impianto di una una protesi mal riuscito e risarcirle i danni provocati. Un dentista di Mestre, è stato condannato dal Tribunale civile di Venezia, a liquidare alla signora Fortunata P. complessivamente più di 23 mila euro, oltre agli interessi e circa seimila euro di spese. In realtà non sarà il medico a pagare di tasca sua: il giudice Paolo Corder lo ha tenuto indenne, condannando a sua volta la compagnia con la quale aveva contratto una polizza, le Assicurazioni Generali.
In attesa della sentenza, la donna ha già ricevuto un acconto, pari a circa 10mila euro, al quale ora dovrà essere aggiunto il saldo. La sentenza, ovviamente, potrà essere impugnata in Appello, ma nel frattempo è provvisoriamente esecutiva.
Il trattamento di odontoprotesi finito sotto accusa, risale a quasi dieci anni fa. La donna si era rivolta al dentista nell'ottobre del 1994 e successivamente, a seguito di numerosi problemi, decise di citarlo a giudizio, con l'assistenza dell'avvocato Gabriella Zampieri, per ottenere la risoluzione del contratto e la condanna al risarcimento dei danni lamentati.
Tra le altre cose, il dentista avrebbe effettuato una «non corretta interpretazione del dato radiologico e una non corretta scelta dei pilastri». La paziente aveva lamentato alcune lesioni che il perito del giudice ha ricondotto agli interventi effettuati durante il trattamento odontoprotesico.

La terza sezione del Tribunale ha accertato la responsabilità professionale di Zuliani e riconosciuto alla donna il diritto alla restituzione del denaro versato «per il trattamento non andato a buon fine», nonché il risarcimento del danno biologico temporaneo e permanente e del danno morale patito a seguito dei tre anni di sofferenze.
Fonte: Ii GAZZETTINO di Venezia

Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

 

                 DENUNCIATE GENTE DENUNCIATE, NE AVETE TUTTI I DIRITTI

 

Rosario Muto

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl