comunicato stampa TEATRO BERTOLT BRECHT

comunicato stampa TEATRO BERTOLT BRECHT UFFICIO STAMPA TEATRO BERTOLT BRECHT 10 E LODE - SENZA SIPARIO un unico evento per tutti 29 GENNAIO Teatro Ariston Gaeta 30 - 31 GENNAIO Teatro Bertolt Brecht Formia IL TEATRO DEI PIEDI di Laura Kibel Il 29 gennaio per la rassegna 10 E LODE IL TEATRO PER LE SCUOLE alle ore 9.30, ed il 30 e 31 gennaio nella stagione teatrale SENZA SIPARIO doppio appuntamento con un evento speciale ed unico, lo spettacolo di Laura Kibel che da anni incanta i teatri d'Europa con la sua straordinaria arte di raccontare con i piedi: VA DOVE TI PORTA IL PIEDE.

28/gen/2010 19.45.17 tbbufficiostampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
UFFICIO STAMPA TEATRO BERTOLT BRECHT


10 E LODE - SENZA SIPARIO un unico evento per tutti

29 GENNAIO Teatro Ariston Gaeta
30 - 31 GENNAIO Teatro Bertolt Brecht Formia


IL TEATRO DEI PIEDI di Laura Kibel
Il 29 gennaio per la rassegna 10 E LODE IL TEATRO PER LE SCUOLE alle ore
9.30,
ed il 30 e 31 gennaio nella stagione teatrale SENZA SIPARIO doppio
appuntamento
con un evento speciale ed unico, lo spettacolo di Laura Kibel che da anni
incanta i teatri d'Europa con la sua straordinaria arte di raccontare con i
piedi: VA DOVE TI PORTA IL PIEDE.
Un unico appuntamento per pubblici diversi, uno spettacolo speciale che
riesce
ad incantare grandi e piccoli con la stessa forza e la stessa magia. Artista
riconosciuta da anni in Europa, Laura Kibel ritorna a Formia dopo la sua
straordinaria presenza nella edizione del 2007 del festival dei TEATRI
D'ARTE
MEDITERRANEI.
Questo teatro di figura è l'unico in cui i "burattini" sono vivi, in carne
ed
ossa; infatti i protagonisti dei brevi racconti senza parole che compongono
lo
spettacolo, sono proprio le parti del corpo di Laura Kibel, che veste e
trasforma i suoi piedi, le sue gambe, mani, ginocchia ed altro in
fantastiche
creature che amano soffrono e divertono.
Questa straordinaria tecnica si animazione sorprende e incanta ogni
spettatore
che davanti ai suoi occhi vede le piante dei piedi trasformarsi in facce
vive
ed espressive, o un ginocchio diventare una buffa capoccia pelata in un
susseguirsi di drammaturgie ironiche, poetiche o dissacranti. Non servono
parole per descrivere uno spettacolo che non usa parole.
Questo originale teatro visuale si avvale del sostegno di musiche di grande
suggestione e impatto, capaci di sottolineare il racconto gestuale superando
i
confini della lingua. Per questo Laura Kibel porta i suoi spettacoli anche
all'estero e si esibisce di fronte ad ogni tipo di pubblico, dai
piccolissimi
delle scuole materne al pubblico adulto delle sale di teatro, fino
all'abbraccio eterogeneo della strada e della piazza. Grazie alla sua grande
visibilità questo spettacolo può avere fino a 500 o 600 spettatori
avvalendosi
di una struttura praticabile alta, di una illuminazione e amplificazione
adeguata e di una cornice festosa di decine di valigie dipinte a mano.
Ognuna
di queste valigie contiene una storia, una sorpresa, un'emozione nuova e
inconfondibile.

Laura Kibel già polistrumentista, musicista, costumista e scenografa in
cinema
e teatro, crea con le sue mani ogni elemento di scena, nasi, maschere,
costumi
e oggetti, e cura personalmente la colonna sonora. Laura Kibel collabora
stabilmente con la Televisione Svizzera Italiana (TSI) nel programma per
l'infanzia "Peo" ed ha partecipato a diverse trasmissioni televisive
italiane
come Uno Mattina (Rai Uno), Artisti di strada a Vigevano con Pippo Baudo
(Rete
Quattro), Rai Sat, "Setteperuno" (Rai Uno), "Strano ma vero" (Italia Uno).
Con
i suoi sketches è stata la prima testimonial per TMI (Telecom Italia), in
videotelefonia, partecipando in tempo reale a fiere di telecomunicazioni
come
il Cebit di Hannover, Brighton, Madrid, Las Vegas, Melbourne. Ha preso parte
alla fiction televisiva "Solstrom" del Cirque du Soleil a Montreal (Canada)
e
si è esibita a "Le plus grand Cabaret du monde" condotto da Patrick
Sebastien
su France 2. Serata speciale "In attesa delle Olimpiadi" TV Repubblica
Popolare
Cinese, "Gran Galla" TV Naz. Norvegia, Sabado a Noche TVE (Madrid), Antena
Uno
(Romania). La rete franco-tedesca ARTE ha dedicato un reportage di 20 minuti
a
L.K. "Theatre de Geste".
Molti Festival di paesi stranieri hanno invitato Laura Kibel con il suo
spettacolo grazie all'aiuto di ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA, come quello di
Salonicco (Grecia), Lyon (Francia), Seul (Corea del Sud), Sofia (Bulgaria),
Belgrado (Rep. Serba), Sarajevo (Rep. Bosnia - Herzegovina), Zagabria
(Croazia), Consolato Generale d'Italia (Paesi Bassi), Istituto Italiano di
Cultura di Praga (Rep. Ceca), I.I.C. di Mosca (Russia), I.C. di Vancouver
(Canada).

La stagione del Brecht è alla sua DECIMA EDIZIONE ed è inserita nelle
iniziative del progetto OFFICINE CULTURALI della Regione Lazio assessorato
alla
Cultura.

UFFICIO STAMPA TEATRO BERTOLT BRECHT






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl