XIV QUADRIENNALE DI ROMA

XIV QUADRIENNALE DI ROMAXIV ESPOSIZIONE QUADRIENNALE D'ARTE

01/feb/2005 15.06.47 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
XIV ESPOSIZIONE QUADRIENNALE D'ARTE
Galleria Nazionale d'Arte Moderna
Viale delle Belle Arti 131, Roma
9 marzo-31 maggio 2005

COMUNICATO STAMPA

Dopo le due "Anteprima" al Palazzo Reale di Napoli e alla Promotrice delle Belle Arti di Torino, si apre la terza mostra conclusiva alla Galleria
Nazionale di Arte Moderna di Roma: un panorama dell'arte contemporanea italiana con uno sguardo ad artisti di altri paesi e a capolavori dell'arte
degli anni Trenta e Quaranta.

L'appuntamento conclusivo della XIV Quadriennale di Roma, dopo le due mostre "Anteprima" al Palazzo Reale di Napoli nel 2003 e alla Promotrice
delle Belle Arti di Torino nel 2004, è fissato per il 9 marzo 2005 alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna, essendo ancora inagibile Palazzo delle
Esposizioni, sede storica delle Quadriennali.

Il cuore della mostra - promossa e realizzata dalla Fondazione La Quadriennale di Roma in collaborazione con la Soprintendenza alla Galleria
Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea - sarà costituito dalla sezione "Fuori tema". Centouno artisti, giovani e meno giovani, fra i quali maestri
di larga notorietà, offriranno uno spaccato della variegata realtà artistica del nostro paese. Presenti quasi tutti i nomi più noti, quali Accardi, Alviani,
Cucchi, De Maria, Mochetti, Ontani, Paladino, Paolini, Pistoletto, Plessi, Rotella, Spalletti, Zorio. Tra i più giovani, Mario Airò, Stefano Arienti, Lara
Favaretto, Lucio Perone, Alessandro Pessoli, Paola Pivi, Francesco Simeti, Grazia Toderi, Vedovamazzei.
La selezione degli artisti - ognuno partecipante con un'opera - è stata affidata a una commissione di critici d'arte composta da Luciano Caramel
(Ordinario di Storia dell'arte contemporanea all'Università Cattolica di Milano), Valerio Dehò (curatore capo di Kunst Merano Arte e Docente di
Estetica presso l'Accademia di Belle Arti di Sassari), Giacinto Di Pietrantonio (Direttore della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di
Bergamo), Marco Tonelli, Giorgio Verzotti (curatore capo del Mart di Rovereto).

La sezione "Italian Feeling" esporrà le opere di undici artisti stranieri di notorietà internazionale che hanno avuto relazioni culturali con il nostro
Paese: Franz Ackermann, Arthur Duff, Eric Fischl, Caio Fonseca, Nan Goldin, Jacob Hashimoto, Anselm Kiefer, Jason Martin, Kenneth Noland, Tony
Oursler, Tobias Rehberger. E' un omaggio che si vuole rendere idealmente a tutti gli artisti stranieri per i quali l'Italia ha rappresentato un'importante
riferimento di creatività. La selezione degli artisti è stata affidata a Luca Massimo Barbero (curatore associato della Peggy Guggenheim Collection di
Venezia).

La sezione "Retrospettive" sarà dedicata a due importanti momenti della storia dell'istituzione romana: le Quadriennali del 1931 e del 1948,
rispettivamente la prima edizione in assoluto e la prima del dopoguerra (quinta in ordine cronologico), che si tenne eccezionalmente proprio alla
Galleria Nazionale d'Arte Moderna.
La I Quadriennale vide la partecipazione degli artisti più rappresentativi dell'epoca oltre ad una collettiva dei futuristi. Quella del 1948 si segnalò per il
suo carattere di ricapitolazione e, al tempo stesso, di apertura alle nuove e nuovissime avanguardie con la presenza degli astrattisti (tra i quali
esponevano i giovani del gruppo di "Forma 1").

La selezione delle opere di questa sezione (una ventina per ciascuna edizione) è stata affidata a due distinti Comitati scientifici, composti
rispettivamente da Carlo Fabrizio Carli, Pier Giovanni Castagnoli, Maria Vittoria Marini Clarelli, Elena Pontiggia (per la Quadriennale del '31) e
Enrico Crispolti, Luigi Paolo Finizio, Maria Vittoria Marini Clarelli (per quella del '48). Tra i maestri prescelti figureranno esponenti di punta di
Novecento, del Futurismo e dell'Astrattismo, quali Balla, Casorati, Dorazio, Martini, Scipione, Prampolini, Wildt.





In totale 155 opere che si articoleranno in un percorso espositivo di circa 3000 mq. L'allestimento è a cura di Enzo Serrani.

La mostra si avvale del sostegno di Regione Lazio, Provincia di Roma/Assessorato alle Politiche Culturali, Compagnia di San Paolo - partner anche
della precedente mostra "Anteprima" di Torino - Acea S.p.A. - a conferma del suo impegno a favore di iniziative culturali - Poste Italiane - che ha
anche dedicato a questa edizione della Quadriennale una emissione filatelica - Ferrovie dello Stato - che proprio nel 2005 celebra il suo centenario -
Carispaq. L'Istituto Luce ha fornito un prezioso contributo alla sezione storica della mostra con la concessione delle immagini che in catalogo e in
allestimento rievocano il clima degli anni Trenta e Quaranta.

CATALOGO: Electa

Con il sostegno di:
Regione LazioProvincia di RomaAssessorato alle Politiche CulturaliCompagnia di San PaoloACEAPoste ItalianeFerrovie dello StatoCARISPAQ
Con la collaborazione tecnica di:
Istituto Luce

Calendario eventi:

1 febbraio 2005
ore 11.30: conferenza stampa di presentazione

8 marzo 2005
ore 11.30: visita in anteprima per la stampa
ore 18.00: vernissage

9 marzo 2005
apertura al pubblico

orari ingresso: ore 8.30 - 19.30.
Lunedì chiuso



Per informazioni:

Ufficio Stampa
Novella Mirri - Tel. 06.6788874 - Fax 06.6791943
E-mail: ufficiostampa@novellamirri.191.it

Ufficio Relazioni Esterne
Ilaria Della Torre - Tel. 06.97745301 - Fax 06.97745309
E-mail: i.dellatorre@quadriennalediroma.org





Roma, 1 febbraio 2005


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl