PROVINCIA DI ROMA - MOSTRE AL VITTORIANO

26/apr/2005 15.46.01 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La S.V. è invitata alla presentazione alla stampa della mostra

COME CILIEGI IN FIORE

FASCINO DELLA BELLEZZA E SENSO DELL'EFFIMERO
NELLA TRADIZIONE ARTISTICA DEL GIAPPONE

che avrà luogo mercoledì 27 aprile 2005, ore 11.30
Roma, Complesso del Vittoriano
Ingresso Ara Coeli

Nell'ambito della seconda edizione de "La Festa di Primavera" promossa dalla Provincia di Roma, il Complesso del Vittoriano ospita dal 27 aprile al
24 maggio 2005 "Come ciliegi in fiore. Fascino della bellezza e senso dell'effimero nella tradizione artistica del Giappone", mostra dedicata a svelare
le suggestioni della natura nella cultura del Giappone antico e moderno attraverso circa settanta opere tra dipinti su seta e carta giapponese, stampe,
paraventi, kimoni, ceramiche, oggetti in legno laccato, fotografie.
L'esposizione sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana si avvale del Patrocinio dell'Ambasciata del Giappone in Italia ed è a cura
di Michelle Bambling, Koichi Yanagi e Luisa Gui, è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia in collaborazione con
Yoshii Gallery di New York.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
La S.V. è invitata alla presentazione alla stampa della mostra

Il lavoro negli anni
delle avanguardie russe
A r t e e L a v o r o

che avrà luogo giovedì 28 aprile alle ore 12.00
Roma, Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in Carcere

Voluta dall'Assessorato alle Politiche Culturali, della Comunicazione e dei Sistemi Informativi della Provincia di Roma e ospitata nella cornice del
Complesso del Vittoriano dal 28 aprile al 24 maggio 2005, la mostra "Il lavoro negli anni delle avanguardie russe. Arte e Lavoro" intende ripercorrere
la vivacissima fioritura della pittura russa dai primi anni del Novecento agli anni Trenta attraverso una settantina di opere provenienti dalla Galleria di
Stato Tret'jakov di Mosca dedicate al tema del lavoro. Insieme ai radicali mutamenti della società, la Russia di quegli anni è protagonista di un
continuo affastellarsi di fervide teorie e movimenti ora antitetici, ora convergenti tra loro: dal Raggismo di Larionov e della Goncarova al
Suprematismo di Malevic, dai pittori della "Società degli Ambulanti", dell' "Ost", della "Società dei pittori moscoviti" al Costruttivismo di Tatlin. In
occasione della Festa del Lavoro, la mostra "Il lavoro negli anni delle avanguardie russe. Arte e Lavoro", curata da Maria Teresa Benedetti, Tatiana
Ermakova e Mario Lunetta, organizzata e realizzata da Alessandro Nicosia, Presidente di Comunicare Organizzando, sottolinea uno dei valori più
importanti della nostra società, il lavoro, proponendo i capolavori dei protagonisti delle avanguardie russe.

Ufficio Stampa:
Novella Mirri: tel. 06/6788874; cell. 335/6077971; e-mail: ufficiostampa@novellamirri.191.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl