ABI, INVITO A PALAZZO - APERTURA STRAORDINARIA DI 92 PALAZZI STORICI DELLE BANCHE IN TUTTA ITALIA, sabato 2 ottobre 2010

Emilia Romagna e Lombardia le regioni col maggior numero di sedi messe a disposizione di cittadini e appassionati (rispettivamente 16 e 15), mentre Roma si conferma la città con più palazzi da visitare (10).

27/set/2010 13.35.09 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
INVITO A PALAZZO
ARTE E STORIA NELLE BANCHE

IX EDIZIONE

sabato 2 ottobre 2010
ore 10.00 - 19.00

Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana

Con i Patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e
del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Sabato 2 ottobre dalle 10,00 alle 19,00 ingresso gratuito e visite guidate in 92
palazzi di 54 banche di tutta Italia.
È la nona edizione della giornata nazionale d'apertura al pubblico dei palazzi
storici delle banche.


I palazzi storici delle banche italiane, normalmente chiusi al pubblico perché
luoghi di lavoro, saranno aperti gratuitamente su tutto il territorio nazionale. È la
nona edizione di Invito a Palazzo, la giornata nazionale di apertura al pubblico
delle dimore storiche delle banche promossa dall'Abi. In 92 palazzi di 54 banche
in 48 città cittadini, appassionati e turisti potranno ammirare uno straordinario
patrimonio architettonico e artistico conservato e tutelato dalle banche italiane:
arredi, opere d'arte di ogni epoca, giardini, cantine, archivi e biblioteche.
L'appuntamento è per sabato 2 ottobre, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, con visite
guidate in italiano e in inglese.

L'INVITO DI QUEST'ANNO
Nell'edizione di quest'anno saranno visitabili 92 palazzi di 54 banche in 48 città.
Emilia Romagna e Lombardia le regioni col maggior numero di sedi messe a
disposizione di cittadini e appassionati (rispettivamente 16 e 15), mentre Roma
si conferma la città con più palazzi da visitare (10). Tra le novità di questa nona
edizione, 12 nuovi palazzi aperti al pubblico per la prima volta.

Le precedenti edizioni di Invito a Palazzo hanno già attirato oltre 700 mila
visitatori. Anche quest'anno la manifestazione offre la possibilità di ammirare
numerose opere d'arte e capolavori nascosti: palazzi storici e ville, collezioni
d'arte e giardini, antichi simboli di storia urbana e innovative opere
architettoniche del Novecento. I 92 palazzi visitabili, infatti, rappresentano
un'antologia ricca e completa di stili, tendenze e gusti artistici ed architettonici
italiani di ogni epoca. Dall'architettura rinascimentale alle forme del barocco,
dalle eleganti dimore settecentesche immerse in parchi secolari alle atmosfere
neoclassiche, fino ai palazzi recentemente commissionati dalle banche ai più
affermati architetti contemporanei.

Oltre ad ambienti di grande suggestione, che in molti casi conservano ancora
arredi originali e oggetti d'epoca, i visitatori potranno accedere anche a mostre
appositamente allestite per l'occasione, dedicate al collezionismo d'arte, a
nuove acquisizioni, alla storia delle singole banche o a momenti significativi di
vita culturale e civile. Una corsia preferenziale nelle viste sarà dedicata alle
scuole.
L'IMPEGNO DELLE BANCHE PER L'ARTE E LA CULTURA
Sul fronte dell'arte e della cultura, il settore bancario italiano è impegnato da
sempre e ogni anno investe uomini e risorse per oltre 500 milioni di euro, per
proteggere e conservare collezioni, palazzi e arredi, e supportare manifestazioni
e iniziative culturali promosse da Istituzioni ed enti pubblici.
"La ripresa ed il sostegno all'economia del Paese - ha detto il direttore generale
dell'Abi, Giovanni Sabatini - passano anche attraverso la tutela e la
valorizzazione degli immensi tesori artistici e architettonici italiani. In un Paese
come il nostro, infatti, arte e cultura sono un volano strategico per il turismo,
l'industria e, più in generale, per lo sviluppo. Anche per questo - ha aggiunto
Sabatini - manifestazioni come Invito a Palazzo sono importanti perché si
inseriscono nella fitta costellazione di interventi, collaborazioni e iniziative,
pubbliche e private, che costituiscono un vero e proprio Sistema Italia per la
tutela e la promozione di arte e cultura".

NOTIZIE UTILI
Invito a Palazzo 2010 si terrà sabato 2 ottobre. I palazzi saranno aperti al
pubblico gratuitamente dalle ore 10.00 alle ore 19.00, con visite guidate in
italiano e inglese. L'elenco completo dei palazzi che partecipano all'iniziativa è
disponibile sul sito http://palazzi.abi.it. Informazioni sulla manifestazione si
possono ottenere chiamando dalle ore 10.00 alle 18.00 il numero 06-6767400
oppure inviando una e-mail all'indirizzo invitoapalazzo@abi.it. Dépliant con
l'elenco completo dei palazzi sono disponibili presso le filiali delle banche
aderenti.


Roma, 27 settembre 2010


Ufficio Stampa ABI
tel. 06-6767864; e-mail salastampa@abi.it; g.sabino@abi.it

Ufficio Stampa Novella Mirri e Maria Bonmassar
tel. 06/32652596; e-mail ufficiostampa@novellamirri.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl