Private Flat torna a Firenze

07/ott/2010 09.14.38 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sta per avere inizio la sesta edizione di Private Flat a Firenze. Si tratta di un evento che promuove i linguaggi artistici contemporanei, innovativi, in questo caso, anche nel luogo di esposizione. Di solito quando si pensa all’accostamento “case Firenze” quel che si affaccia alla mente è l’immagine del patrimonio storico architettonico della città; in questo caso, invece, le case fiorentine si aprono ad ospitare le esposizioni e le performance degli artisti coinvolti nell’iniziativa. Il PF#6 ha per titolo “Brucia Babilonia”, dove la mitica città si fa metafora delle contraddizioni che abitano la comunicazione, i linguaggi, le culture del nostro tempo.

Alessio Bertini, membro dell’associazione culturale Private Flat, spiega: “Da una città come questa, che ha sempre considerato le sue ricchezze come un freno agli approcci della contemporaneità, cerchiamo di estrapolare i caratteri più dinamici, anche sul fronte della promozione artistica recente. Dopo che cultura e bellezza hanno riempito chiese, piazze e palazzi storici per più di cinquecento anni, adesso possono anche entrare in un salotto IKEA. Magari in maniera meno magniloquente, ma sicuramente un pochino più democratica.”

Quest’anno diciassette sono le case che offrono ospitalità a più di settanta artisti nei tre giorni della manifestazione. I visitatori avranno ingresso libero e potranno raggiungere le diverse sedi seguendo le indicazioni fornite nell’apposita mappa, sia per chi volesse utilizzare i mezzi pubblici, sia per chi volesse usare la bicicletta. Gli spazi saranno aperti al pubblico il venerdì dalle 16.00 alle 21.00 e sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl