Isabella Moroni lancia un appello: "Salviamo un Teatro dallo sfratto"

come la sala prove e la libreria.

11/giu/2005 03.41.12 vera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Carissimi amici,
vi inoltro un appello che ho ricevuto da Isabella Moroni, una dei
responsabili del Teatro Argilla di Roma.

Questa è una delle tante realtà che ogni giorno diventano sempre più
numerose. I luoghi della cultura spariscono per fare posto a garages e
supermercati.
Quale patrimonio lasceremo alle generazioni future?

Akkuaria e le associazioni della Sicilia hanno deciso di sostenere questa
"battaglia". Confidiamo nel vostro aiuto.
Cordiali saluti
vera ambra
www.akkuaria.com





UN TEATRO SOTTO SFRATTO

Appello per una realtà storica della Cultura e del Teatro romano Dopo 10
anni in cui ha rappresentato l'unico punto di riferimento teatrale e
culturale del territorio e parte della storia e dell'evoluzione di questo,
Argillateatri rischia di sparire. Argillateatri è il luogo fisco in cui
agisce l'Associazione Teatrale di Promozione Sociale "The Way to The
Indies", una delle più antiche realtà culturali e politiche di Roma, fondata
(con il nome di "Lanterna Rossa") da Vincenzo Cozzi nel 1972. Dopo oltre 25
anni di attività diffusa capillarmente su tutto il territorio romano ed in
gran parte anche su quello nazionale, con la creazione di Argillateatri
(nell'ottobre 1996), l'Associazione diventa una realtà di grande importanza
culturale e sociale sul territorio del XVIII Municipio, realizzando
quotidianamente spettacoli e produzioni teatrali, concerti, mostre, incontri
con scrittori e artisti, convegni, presentazioni di libri, corsi di
formazione teatrale e sulle arti dello spettacolo, workshop di scrittura,
corsi di danza, stagioni teatrali per ragazzi laboratori creativi per
bambini. Ponendosi, inoltre, in ambito interculturale, come il punto di
riferimento romano della cultura dell'India, ed offrendo numerosi servizi
come la sala prove e la libreria.


Argillateatri inoltre collabora con diversi organismi nazionali (es. AGIS),
da anni partecipa assieme agli altri Teatri istituzionali e privati alla
formazione di una politica culturale e realizza un Festival Internazionale
al quale partecipano artisti da tutto il mondo.
Ma la grande risorsa e funzione sociale e culturale di Argillateatri è data
dalla Biblioteca di Argillateatri ente riconosciuto dalla Regione Lazio che
racchiude oltre 6000 fra volumi, riviste, video, dischi, etc inerenti
soprattutto al teatro ed alle arti performative, le culture orientali, la
letteratura, la poesia, etc. costantemente aggiornati.
E conserva, inoltre un archivio decretato di importanza storica nella città
di Roma che ancora non riesce ad essere catalogato e reso pubblico. La
Biblioteca è l'unica in questa parte di territorio (le Biblioteche Comunali
del XVIII Municipio -Cornelia e Valle Aurelia- si trovano in quartieri più
decentrati e comunque distanti dalla zona Aurelio-Gregorio VII) ed è stata
frequentata soprattutto da studenti del DAMS e di letterature orientali, per
le loro tesi.

Argillateatri non ha mai usufruito di finanziamenti pubblici, ed ha portato
avanti la sua attività in un locale che ha avuto e tuttora ha dei seri
problemi di infiltrazioni vista la fatiscenza del condominio nel quale è
ubicato, e che è stato più volte ristrutturato a spese dell'Associazione The
Way to the Indies che lo ha reso accogliente ed utilizzabile da tutti i
cittadini.
Argillateatri, spazio libero e indipendente, territorio di esperienze ed
opportunità offerte, rischia di chiudere. Nonostante le innumerevoli
migliorie apportate al locale, il proprietario ha deciso di venderlo
cambiandone la destinazione e facendo così scomparire la sola realtà
aggregativa culturale popolare della zona.

Per garantire che Argillateatri possa continuare a lavorare con l'autonomia
e la libertà che da sempre la caratterizzano occorre dunque un intervento
economico, di riconoscimento e solidarietà che riconosca l'importanza della
Biblioteca di Argillateatri e di tutte le attività di cui l'Associazione ed
il Teatro si fanno promotori.
A tal fine viene costituito un Comitato internazionale, formato da noti
personaggi della cultura, dello spettacolo, delle istituzioni e dello sport,
che possa affermare l'importanza e le necessità di Argillateatri.
L'Associazione Teatrale The Way to the Indies accoglierà con gratitudine
gesti di solidarietà come le firme degli intervenuti in calce a questo
documento - a testimonianza del valore che si attribuisce al lavoro ed alla
presenza di Argillateatri - ed anche una sottoscrizione di fondi per aiutare
il teatro nelle spese di gestione.

HANNO GIÀ ADERITO ALL'APPELLO:

Vera Ambra - Presidente dell'Associazione Culturale "Akkuaria un ponte sulla
cultura" - Catania
Giorgio Russello - Responsabile del Centro Studi Spazio Vita - Catania
Lillo Ciotta - Dirigente dell'Associazione Helios - Campobello di Licata
Soccorso Salomone - Presidente dell'Associazione Territoriale Progetto
Nebrodi - Santo Stefano di Camastra
Daniela Naccari - Direttrice della Scuola Progetto Danza di Palermo
Luigi M. Lombardi Satriani (docente Etnografia - Università La Sapienza -
Roma)
Mauro Geraci (docente Etnografia - Università Messina - cantastorie)
Judith Malina (attrice, regista fondatrice Living Theatre)
Giancarlo Nanni (regista)
Manuela Kustermann (attrice)
La Fabbrica dell'Attore
Salvatore Bonadonna (Commissione Consiliare Roma Capitale - Regione Lazio)
Fabio Navarra (regista)
Associazione La Nave Argo - Caltagirone
Albino Taggeo (compositore - docente Conservatorio "A. Casella - L'Aquila)
Alessandro Vantini (attore, regista)
Lidya Biondi (attrice, regista - direzione artistica Rassegna Teatrale
Fontanone Estate)
Tony Scott (musicista)
Cinzia Bastianon (danzatrice, coreografa)
Kay Mc Carthy (musicista, cantante)
Piero Ricciardi (artista)
Raffaele Sorrentino (Presidente Associazione Nazionale Professionisti dello
Spettacolo - AIPS)
Giorgio Weiss (poeta, organizzatore Domenica ai Fori)
Hal Yamanouchi (attore)
Ivan Meacci (fotoreporter internazionale)
Enrico Daga (regista)
Andrea Tarquini (musicista)
Marco Solari (regista)
Pippo Di Marca (regista)
Metateatro
Paolo Modugno (musicista)
Ugo Bonessi (musicista)
Antonio Romano (ricercatore, musicista - Latina)
Alberto Giustini (presidente Arci Roma)
Alessandro Lunetta (ingegnere, attore)
Gennaro Francione (magistrato, srcittore)
Adramelek Teatro
Antiarte
Unione Europea Giudici e Scrittori - EUGIUS
Movimento Utopista
Artistika
Comitato per la Salvaguardia della Cultura Europea
Diego Verdegiglio (scrittore)
Giorgio Nascetti (pianista, docente Conservatorio "A. Casella - L'Aquila)
Italo Cassa (Presidente Ass. Cult. Isola di Peter Pan)
Enzimi di Pace
Fabrizio Saraulli (attore)
Antonello Cassinotti (Associazione Culturale delleAli)
Antonella Usai (danzatrice)
Silvana Turco (Presidente Associazione Internazionale Artisti)
Marco Pasquini (Interzona - Verona)
Simona Bracaloni
Massimo Lanzetta (Direttore Artistico Teatro dei Sassi - Matera)


LE ADESIONI E LE FIRME ON LINE SI RACCOLGONO ALL'INDIRIZZO E MAIL:
argillat@gmail.com

Gli interessati a saperne di più contattino
Argillateatri via dell'Argilla, 18 - 00165 Roma
tel. e fax: 06 6381058 - tel. 067811545 - Cell. 3683259777




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl