27 gennaio: la Chiesa di Scientology ribadisce l’importanza dei diritti umani nel giorno della memoria.

27 gennaio: la Chiesa di Scientology ribadisce l'importanza dei diritti umani nel giorno della memoria.. "Prima vennero per i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista.

26/gen/2011 22.37.54 Gabriele Casella Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Prima vennero per i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Poi vennero per gli ebrei e io non dissi niente perché non ero ebreo. …..” Oggi è la data di commemorazione della Shoah, il giorno in cui si ricorda e si piange per uno degli avvenimenti più tristi di tutta la storia dell’uomo. Migliaia di persone private dei loro diritti fondamentali, e infine anche della vita, a causa di pochi che avevano deciso di ergersi al ruolo che solo a Dio è destinato: decidere della vita degli altri. La Chiesa di Scientology, già da molti anni ormai si sta adoperando per rendere noti, conosciuti e rispettati i diritti umani fondamentali, attraverso conferenze, incontri o distribuzione di materiale educativo. Lo scopo è di contrastare quello che fu il primo punto, l’inizio della follia che portò alla tragedia dei campi di concentramento: la privazione dei diritti umani. Il Pastore Martin Niemoller, nel 1945 scrisse: “Prima vennero per i comiunisti e io non dissi niente perché non ero un comunista. Poi vennero per gli ebrei e io non dissi niente perché non ero ebreo. Poi vennero per i Cattolici e io non dissi niente perché ero Protestante. Poi vennero per me e a quel punto non c’era più nessuno che potesse difendermi…” Ogni civiltà degna di tale nome, basa il suo fondamento su questi diritti: libertà irrinunciabili e delle quali nessuno può essere privato. La propria vita, la propria religione, la libertà di pensiero. Ancora oggi abbiamo dovuto, purtroppo, vedere cosa causa la mancanza di rispetto fra persone appartenenti a diverse religioni, e come la politica sia voluta intervenire laddove esistono già delle regole che, però, non vengono rispettate. I Diritti Umani: conoscerli, rispettarli, esigerli. Anche questa settimana la Chiesa di Scientology dei Tre Laghi di Brescia, attraverso i suoi parrocchiani, distribuirà gli opuscoli e i video che promuovo la “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani”, affinché, come scrisse il fondatore della religione di Scientology, “I diritti umani siano resi una realtà, non un sogno idealistico”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl