Comunicato stampa. 19 nuovi soci in Fondazione

16/feb/2011 14.54.44 federico warm ideas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA
Nr. 1.2011

DICIANNOVE NUOVI SOCI PER LA FONDAZIONE UNIVERSITA’

Aziende ed associazioni fanno rete per sostenere l’alta formazione in Provincia




15/02/2011 - Diciannove nuovi soci sosterranno da quest’anno la Fondazione Università ed Alta Cultura in Provincia di Belluno. Lo ha ufficializzato oggi il Presidente dell’ente Adriano Rasi Caldogno, che nelle scorse settimane per il tramite dei consiglieri Roberto Chemello e Luigino Boito aveva stretto e definito gli accordi con ognuno dei nuovi associati.

Venerdì scorso, nella sede della Fondazione a Palazzo Bizzarrini a Feltre, il primo incontro tra i vertici dell’ente e una rappresentanza dei neo soci tra i quali figurano protagonisti di primo piano del contesto economico e produttivo italiano: Filu srl, De Rigo Vision SpA, Giorgio Fedon & Figli SpA, F.lli De Pra S.p.A., Lattebusche, Tecnimpresa Fontana S.r.L., Silcon Plastic S.r.L., Maurizio Curti �“ Fondatore Dixell S.r.L, Recom S.r.L., Bortoluzzi Celeste S.r.L., Costruzioni Dal Pont S.p.A., Giorik S.p.A., Longarone Fiere, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Belluno, Ordine degli Architetti della Provincia di Belluno, Savim SrL, Unifarco S.p.A., Anfao (Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici), Dolomiticert.

 “Crediamo nella Fondazione Università come risorsa ed opportunità per il territorio, i suoi professionisti ed i giovani �“ hanno affermato �“ sostenerla significa per noi fare rete, consapevoli che sulla nostra capacità di operare in sinergia si gioca il futuro economico, culturale ed imprenditoriale di questa terra”.

Questa scommessa si concretizza su due livelli:

-        finanziario, poiché il contributo annuale versato dai soci costituisce una boccata d’ossigeno preziosa per le casse della Fondazione, a fronte degli impegni di alta formazione già presi con gli atenei veneti e che porteranno a Feltre dai prossimi mesi migliaia di studenti da tutto il Triveneto;


-        progettuale: la collaborazione con la Fondazione permetterà ai soci di proporre e concretizzare iniziative formative finalizzate all’aggiornamento continuo e alla preparazione di specifici profili di operatori richiesti dal territorio ma attualmente non disponibili.

 
In questo senso la Fondazione potrà dunque essere vetrina di eccellenza dell’offerta culturale delle Dolomiti �“ ha dichiarato il Presidente di Longarone Fiere Oscar De Bona, che ha annunciato la volontà di avere la Fondazione tra gli espositori ospiti del progettato Expo delle Dolomiti.

Ha dichiarato Adriano Rasi Caldogno: “Nel 2010 abbiamo portato in Provincia oltre 1400 studenti, un corso di laurea magistrale e 24 attività tra master, scuole di specializzazione e summer school, anche a livello internazionale. La scelta di concentrarci sulla formazione continua è stata vincente: la conferma ci viene dalle richieste e dai progetti che anche per quest’anno le università venete ci hanno sottoposto e che permetteranno di replicare in Provincia il successo dello scorso anno. Dal 2012 potremo infine pensare ad un ulteriore incremento di opportunità formative, pur nel rispetto della scelta di concentrarci su temi legati al territorio: dall’occhialeria alla gestione ambientale alle energie rinnovabili. Su di essi la richiesta da parte delle aziende è crescente: soddisfarla sarà un vantaggio per loro, per i nostri giovani e per l’intera comunità.

Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno
Ufficio stampa Laura Pontin , cell. 328.6823330 laura.pontin@inwind.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl