Modica (RG) - Teatro Utopia, in scena al Garibaldi "Il Consiglio d'Egitto" di Leonardo Sciascia

Modica (RG) - Teatro Utopia, in scena al Garibaldi "Il Consiglio d'Egitto" di Leonardo Sciascia.

03/dic/2011 08.09.54 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In allegato comunicato stampa e locandina dell'evento.

---

Modica (Rg), 12/03/2011


Teatro Utopia, in scena al Garibaldi “Il Consiglio d’Egitto” di Leonardo Sciascia


Domenica 20 marzo alle ore 18 al Teatro Garibaldi (C.so Umberto I, n. 207-211), nell’ambito della stagione Teatro Aperto, la Compagnia stabile degli Iblei “Teatro Utopia” porterà in scena Il Consiglio d’Egitto, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia, per la regia di Giorgio Sparacino.

La pièce è ambientata a Palermo nell’ultimo scorcio del Settecento. Sullo sfondo di una società reazionaria l’abate Vella, maltese, sfruttando a proprio vantaggio il naufragio dell’ambasciatore marocchino Abdallah Mohamed ben Olman comincia a tradurre il “Consiglio d’Egitto”, un antico codice arabo che cancella ogni privilegio baronale e restituisce alla Real Maestà di Napoli il pieno potere sull’isola. L’apprensione comincia a serpeggiare fra l’aristocrazia isolana. Cresce la fama del “Grande Vella”. Della sua sorte si interessa persino il Papa. Ma è un bluff: l’abate non conosce l’arabo, il manoscritto che finge di tradurre è una vita del Profeta e il suo è un atto di geniale piaggeria che spera di innescare nell’isola un moto rivoluzionario. Sarà la ragione a difendere la dignità dell’uomo e a dare forza al suo pensiero e a un insopprimibile bisogno di libertà.

La messa in scena e la chiave registica vertono su un assunto “pirandelliano”: la verità può apparire confusa e la menzogna, per contro, può assumerne le sembianze. Lo spettacolo diventa così metafora del presente, di un mondo alterato dall’impostura, ma in cui la ragione tenta caparbiamente di difendere la dignità dell’uomo e dar forza al pensiero.

Lo spettacolo, liberamente adattato da Mario Di Pasquale e Giorgio Sparacino, è realizzato con il patrocinio della Federazione Italiana Teatro Amatori e del Centro Studi “Feliciano Rossitto" di Ragusa. Le macchine di scena e le attrezzature sono di Bernd Leuchtenberger, le luci e il suono di Davide Criscione; trucco di Antonio Pluchino, i costumi di Natalina Lotta, Catia Mancini e Seraia Megastore.



Per informazioni e prenotazioni:

Botteghino del Teatro Garibaldi

0932-1972298

www.teatrogaribaldi.it

info@teatrogaribaldi.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl