Premio internazionale Santi Correnti - Tra i premiati il giornalista Fortunato Orazio Signorello, lo scienziato Fulvio Frisone e la scrittrice Emma La Spina.

01/giu/2011 13.26.23 Antonella Gandolfo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Domenica 5 giugno la cerimonia di premiazione al Centro fieristico "Le Ciminiere" - Tra i premiati il giornalista Fortunato Orazio Signorello (presidente dell'Accademia Federiciana), lo scienziato Fulvio Frisone e la scrittrice Emma La Spina. L'8 luglio questa VI edizione del Premio si terrà al Grimm Zentrum dell’Università Von Humboldt di Berlino. I premiati verranno presentati con un video.
 
__________________________________
 
CATANIA - Ufficializzati i nomi dei premiati del prestigioso riconoscimento “Premio internazionale Santi Correnti", la cui cerimonia di premiazione si terrà - con il patrocinio della Provincia Regionale di Catania e dell'Università degli Studi di Catania - domenica 5 giugno 2011, alle ore 17,30, nella Sala C3 del Centro fieristico "Le Ciminiere" di Catania. Istituito nel 2006 dalla giornalista Stefania Bonifacio, ideatrice e conduttrice dell'evento, il prestigioso premio, giunto alla sua VI edizione, viene conferito a esponenti delle istituzioni, giornalisti, scrittori, intellettuali e personaggi che si distinguono nel rispettivo settore professionale con professionalità e soprattutto portando lustro alla propria categoria di appartenenza. Quest’anno tra i personaggi selezionati dalla commissione figura anche il presidente dell'Accademia Federiciana, il giornalista e critico d'arte Fortunato Orazio Signorello; che riceverà il prestigioso riconoscimento per l'editoria e il giornalismo divulgativo nella ricerca storica. Assieme a lui saranno premiati un giornalista di Berlino, Christian Coenen, che con l'Università Von Humboldt collabora nell'approfondimento della storia della Sicilia ponendo l'esempio di attenzione per l'isola che è alimentata all'estero; il fisico nucleare Fulvio Frisone (per gli studi sulla Fisica ambientale) e la mamma Lucia Colletta  (per la sua azione nazionale volta all'integrazione  dei disabili nella società); la scrittrice Emma La Spina (per la saggistica), il prof. Giuseppe Adernò (per la didattica), l'avv. Giuseppe Castronovo (per la sensibilizzazione a livello nazionale nella prevenzione della cecità), il sacerdote Giuseppe Longo (per la pastorale nella comunicazione mediatica), il prof. Giuseppe Valguarnera (per l'immunologia), Giuseppe Salamone (per l'attività educativa di formazione salesiana) e Giuseppe Gennarino (come esempio di funzionario nell'amministrazione pubblica). Un riconoscimento verrà dato, per la sensibilità dimostrata nei confronti dei nostri amici a quattro zampe, alla dott.ssa Cinzia Calabrese e alla signora Rosanna Corinella. L'evento vedrà la compartecipazione della prof.ssa Liliana Nigro, docente all'accademia di Belle Arti di Catania. Le personalità che riceveranno il premio verranno presentati con originali cortometraggi realizzati dagli associati che frequentano i corsi al giornalismo e operatori nei musei promossi dall'associazione "L'elefantino". Quest’anno l’Università Von Humboldt di Berlino, prima in Europa, ha richiesto un’edizione del Premio nella sua sede. Non una semplice premiazione, ma uno spettacolo che racconta la storia della Sicilia con argomenti sempre nuovi. L’edizione di Catania sarà caratterizzata da una mostra fotografica che presenterà le 13 dominazioni che hanno caratterizzato la storia della Sicilia, attraverso la simbologia delle carte da gioco siciliane. Al Grimm Zentrum dell’Università Von Humboldt di Berlino l'evento si terrà l'8 luglio 2011. I premiati verranno presentati con un video.
 
 
Info:
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl