Giotto: il miracolo della fonte

Continuiamo il nostro (interessante, lo spero) excursus artistico circa la vita dei più importanti artisti del periodo del passato.. Oggi passeremo in rassegna uno che di musei e di mostre ne ha fatte riempire senz'ombra di dubbio, come si sual dire "senza far batter ciglio": stiamo parlando del "maestro dell'arte", il discepolo di Cimabue, Giotto.

Persone Cimabue, Giotto, Francesco
Luoghi Assisi
Argomenti painting

08/giu/2011 14.47.07 Ferdinando Sonnessa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Continuiamo il nostro (interessante, lo spero) excursus artistico circa la vita dei più importanti artisti del periodo del passato..

Oggi passeremo in rassegna uno che di musei e di mostre ne ha fatte riempire senz'ombra di dubbio, come si sual dire "senza far batter ciglio": stiamo parlando del "maestro dell'arte", il discepolo di Cimabue, Giotto.

L'opera che prenderemo in esame, o in analisi qual dir si voglia, è "il miracolo della fonte"; quest'opera si trova nella città di Assisi, e parla di un episodio della vita del santo Francesco.

L'ambientazione nel contesto artistico di quest'opera svolge una funzione importante, in quanto è fornita dalle rocce, le quali a loro volta, mediante precise linee di forza, formano una X.

Su queste rocce non possiamo notare però una folta vegetazione, e gli alberi inoltri (c'è da segnalare anche questo aspetto) sono di piccolo dimensioni: questo per accentuare l'importanza della figura centrale, nella fattispecie San Francesco d'Assisi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl