Pozzallo (RG) - Entra nel vivo la Festa di SEL, stasera comizio del coordinatore regionale Erasmo Palazzotto

Pozzallo (RG) - Entra nel vivo la Festa di SEL, stasera comizio del coordinatore regionale Erasmo Palazzotto.

Persone Antonio Calabrese, Giuseppe Portuesi, Francesco Di Martino, Giorgio Ruta, Massimiliano Perna, Rosario Cauchi, Carlo Ruta, Giovanni Sarto, Andrea Camilleri, Enzo Ruta, Erasmo Palazzotto Ha, SEL, Caffiero
Luoghi Italia, Marotta, Mineo, Pozzallo, provincia di Ragusa
Organizzazioni Cold Desert, Castelvecchi Editore, Sinistra Ecologia e Libertà
Argomenti commercio, politica, economia

31/lug/2011 11.20.18 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                             

Agli organi di Stampa

 

Pozzallo (RG), 31/07/2011

 

Entra nel vivo la Festa di SEL, stasera comizio del coordinatore regionale Erasmo Palazzotto 

 

Ha preso il via ieri sera sul Lungomare Pietrenere la Festa provinciale di Sinistra Ecologia Libertà.

La serata inaugurale è stata dedicata all’intrattenimento con concerti, spettacoli, mostre e presentazioni di libri.

L’attore Enzo Ruta ha letto brani di Andrea Camilleri nel padiglione che ospita la mostra fotografica “I luoghi di Montalbano” di Giovanni Sarto. A seguire, nello spazio dibattiti, lo scrittore pozzallese Carlo Ruta ha presentato il suo libro “Narcoeconomy. Business e mafie che non conoscono crisi” (Castelvecchi Editore). La lotta al narcotraffico, ha detto Ruta, ha fatto registrare finora soltanto sconfitte. E un immenso sperpero di denaro. Sullo sfondo di una crisi che spinge numerosi Paesi verso bancarotta, le uniche economie solide sono quelle fondate sulla droga. Un giro d’affari enorme, stimato in circa 500 miliardi di dollari, pari al fatturato complessivo delle prime sette case automobilistiche del mondo, un terzo del Pil dell'intero continente africano. Un business planetario che genera morte, violenza, corruzione. E che connivenze di governi nazionali e organismi internazionali impediscono di contrastare seriamente. A fronte di ciò, ha continuato lo scrittore pozzallese, l’unica via d’uscita è quella di liberalizzare e legalizzare la produzione e il consumo di droga. Così si strapperebbe il business dalle mani della mafie per porlo sotto il controllo dello Stato, che potrebbe svolgere al contempo scoraggiare il consumo di stupefacenti, così come oggi avviene per le sigarette. Per far sì che questa misura sia efficace, occorre però che la decisione investa tutti i paesi e gli organismi internazionali.

Vari momenti di spettacolo hanno animato l’anfiteatro, con le esibizioni della crew pozzallese Area 8 Klan e della cover band  Cold Desert, mentre centinaia di persone affollavano gli stand gastronomici, con i prodotti di Libera Terra e del commercio equo e solidale, e gli spazi espositivi dedicati ai libri e all’artigianato locale, in un’atmosfera di festa popolare.  

Tra gli appuntamenti di oggi, si segnala alle ore 19 un’azione dimostrativa di Guerrilla gardeging (ripulitura di spazi verdi abbandonati e messa a dimora di arbusti e piantine); la presentazione del libro “I volti del primo marzo. Voci da un’altra Italia”  (Marotta & Cafiero editori) di Rosario Cauchi, Massimiliano Perna, Giorgio Ruta, Francesco Di Martino, Giuseppe Portuesi; la proiezione del video “Fuori da Mineo” del Collettivo Frame off e lo spettacolo “Notte sotto le stelle” dei Muòrika mia”.

Questa sera, inoltre, la politica tornerà in primo piano con i comizi del coordinatore regionale di SEL Erasmo Palazzotto e del coordinatore provinciale di SEL Antonio Calabrese (anfiteatro, dalle ore 21,30).

 

Sfoglia qui l'album fotografico della festa  

 

 

Info e contatti

INpress ufficio stampa

cell. 329.3167786

e-mail inpress.ragusa@gmail.com


 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl