Scicli (RG) - "The Encounter", performance dell'artista albanese Adrian Paci sul sagrato della chiesa di San Bartolomeo

16/ago/2011 09.46.01 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                             

Agli organi di Stampa

 

Scicli (RG), 16/08/2011

 

“The Encounter”, performance dell’artista albanese Adrian Paci sul sagrato della chiesa di San Bartolomeo

 

 

Il 21 agosto alle ore 17, sul sagrato della chiesa di San Bartolomeo, l’artista albanese Adrian Paci incontrerà alcune centinaia di persone per condividere con loro il gesto della stretta di mano nell’ambito della performance “The Encounter”, organizzata dalla Galleria Laveronica arte contemporanea di Modica.

Un gesto semplice ma ricco di significati metaforici, quello della stretta di mano, che ripetuto in maniera ossessiva diventa un rituale che celebra il gesto stesso.

Adrian Paci è nato a in Albania nel 1969. Vive e lavora a Milano. Ha esposto nelle più importanti kermesse internazionali, da Manifesta alla Biennale di Venezia, e all’interno di prestigiosi musei e spazi pubblici di tutto il mondo.  

L’artista prenderà posto su una sedia vuota nel centro della piazza, mentre gli spettatori-attori in fila, come in una processione laica, lo raggiungeranno per stringergli la mano. Alla performance possono partecipare uomini e donne di tutte le età.

«La moltiplicazione di un gesto consueto come la stretta di mano - spiega Corrado Gugliotta, direttore della Galleria Laveronica - che, sancendo un accordo o l’incontro di due individui pone la conoscenza e gli scambi fra le persone oltre l’irresolutezza che li precede, determinerà l’unione o la tensione fra l’autore e il contesto culturale e urbano del luogo. L’azione replicata amplifica il gesto, caricandolo di un’importanza che nella consuetudine del suo ordinario sviluppo non è percepibile e il segno, ripetuto come parte di un rito che ne celebra lo svolgersi, si fa esclusivo in virtù della sua separazione dal contesto in cui il suo senso appare irrimediabilmente univoco e fine a se stesso. Il corpo dell’artista, nello svolgersi della performance, diventa così soglia di identità sconosciuta i cui limiti cessano o si fondono in prossimità della propria».

Lo scambio, oltre il gesto, indica la condivisione di esperienze, l’apertura verso realtà nuove e sconosciute. Anche la piazza, luogo connotato con le proprie tradizioni in cui si esprimono i caratteri di una comunità, diventa lo spazio d’incontro tra identità diverse.

A tutti coloro che parteciperanno, Adrian Paci regalerà un’opera fotografica firmata e in tiratura limitata realizzata per l’occasione. Alla performance seguirà una piccola festa nel sagrato antistante la chiesa di San Bartolomeo.

 

 

 

Info e contatti

Laveronica arte contemporanea

Via Grimaldi, 93

97015 Modica (RG)

tel. 0932 948803

mail: info@gallerialaveronica.it

web: www.gallerialaveronica.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl