Terme di Cretone, lo sviluppo turistico dalla Sabina passa anche attraverso il turismo religioso

27/ago/2011 22.09.20 virtualpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CRETONE - Definito, nei minimi dettagli, il programma della “IV Festa di Arrivederci all’Estate” che si svolgerà, dal 1 al 3 settembre 2011, alle Terme di Cretone (Palombara Sabina).  La manifestazione, promossa in collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana e l’Opera Romana Pellegrinaggi in occasione della XXXI Giornata Mondiale del Turismo, sarà scandita da appuntamenti ludici, pastorali e istituzionali. Tra i numerosi e qualificati presenti che parteciperanno alla tavola rotonda che si svolgerà alle ore 18 del 3 settembre 2011, dal tema: “La Sabina: Via Polchritudinis”, c’è monsignor Ernesto Mandara, vescovo di Sabina-Poggio Mirteto. Hanno assicurato il loro intervento anche amministratori provinciali e regionali. L’invito è stato esteso pure ai sindaci di Capena, Casperia, Fara in Sabina, Fonte Nuova, Sant’Angelo Romano, Guidonia Montecelio, Moricone, Mentana, Monterotondo, Montelibretti, Palombara Sabina e Poggio Mirteto. Si parlerà dell’industria del turismo e dell’ospitalità in generale e, in particolare, delle opportunità di crescita e sviluppo dell’offerta turistica sabina. Il  cosiddetto “turismo religioso”, è diventato, ormai, un fenomeno sociale. “L’azione pastorale – dichiara Don Gesino Teodori, parroco di Cretone e Direttore dell’Ufficio pastorale Tempo Libero Turismo e Sport -  è chiamata a qualificarsi e differenziarsi mettendo al centro alcuni ambiti, quali l’accoglienza, l’offerta culturale, l’attenzione liturgica e la spiritualità”.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl