Il web libertario

Visualizza immagine in Bing *Vittorio Maciocie Henri Pirenne avrebbe detto che in fondo siamo fortunati.

Persone Henri Pirenne, Vittorio Maciocie
Argomenti commercio, politica, economia, diritto

21/ott/2011 17.52.29 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 
 
*Vittorio Maciocie
 
Henri Pirenne avrebbe detto che in fondo siamo fortunati. Lo storico francese nel 1927 scrisse un saggio su Le città del Medioevo. Ogni volta che ripenso a quello che è avvenuto negli ultimi tre lustri mi viene in mente il suo nome. Pirenne racconta la nascita di quelle isole di società aperta, ancora incerte e insicure, in una galassia di feudi. Sono appunto quelle città che nel X secolo rompono i tradizionali rapporti dell’individuo con il potere. Sono una frattura. È la nascita dell’Occidente, una fuga verso la libertà.
Queste città nascono intorno a un mercato, che è un luogo dove si scambiano merci, ma anche idee, conoscenze, dove si intrecciano relazioni, qualcosa di nuovo e avventuroso rispetto alla comunità tradizionale della società chiusa feudale, dove l’orizzonte e i confini sono quelli della terra, qualcosa di concreto, solido, perfino rassicurante, e con rapporti sociali rigidi. Tu sei quello che nasci. Il tuo destino è già scritto, segnato, predisposto. La città, in quel momento storico, rappresenta invece un concentrato di libertarismo, l’uomo sceglie la responsabilità e il rischio di disegnare sulla mano la linea della sua fortuna. Sceglie di indossare l’identità che più gli assomiglia, quella che a torto o a ragione sente sua. Non è un viaggio semplice. Questo mercante con l’ansia della libertà è un pioniere che si muove in un mondo che gli è ostile. È un deviante, che rinnega i principi della Chiesa e del potere laico. È un nemico dell’ordine costituito. C’è in lui qualcosa di anarchico e di blasfemo, condito con una voracità e un’ambizione sovrumana. La sua filosofia di vita si può riassumere con un «siate affamati, siate folli»....

 
II GIORNALE  continua 
http://www.ilgiornale.it/cultura/il_futuro_e_medioevo_ma_libero_e_digitale/20-10-2011/articolo-id=552610-page=0-comments=1
 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl