Corsera: La Lega e il Pdl chiedono a Napolitano le dimissioni dell'ex fascista Gianfranco Fini

26/ott/2011 16.42.17 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MILANO- La Lega non ci sta. «Non tolleriamo i soprusi e le ingiustizie», tuona il capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni. L'ira del Carroccio si scatena su Gianfranco Fini che martedì sera, alla trasmissione Ballarò, ha citato la moglie di Umberto Bossi, Manuela Marrone, come caso di baby pensionata(«È andata in pensione a 39 anni» e percepisce 766 euro al mese) . E proprio perché «il suo comportamento è inopportuno» i deputati leghisti chiedono le «dimissioni» del presidente della Camera a gran voce. Ma Fini risponde: « Non è questa la sede in cui il presidente della Camera può dare risposte politiche; se lo facessi avallerei l'accusa di partigianeria nei miei confronti che ritengo insussistente. Saranno altre le sedi in cui, se lo riterrò eserciterò il diritto di replica».

Tra urla e pugni la Camera si scomponeTra urla e pugni la Camera si scompone Tra urla e pugni la Camera si scompone Tra urla e pugni la Camera si scompone Tra urla e pugni la Camera si scompone         
 
Continua:  gallery (....) e video
http://www.corriere.it/politica/11_ottobre_26/lega-fini-bossi-moglie_d4d2d76e-ffbc-11e0-9c44-5417ae399559.shtml
 
 

L'ALTRA MOVIDA DEL... PD E CERTA OPPOSIZIONE IN PARLAMENTO-DA PENSIONE MODELLO PARKINSON!

 
*di Marco Cremonini: il Signor Gianfranco Fini Tulliani, presidente della Camera grazie ai voti di altro elettorato, continua la sceneggiata tutta ad personam, per malcelata volontà di (im)potenza, ai danni del popolo italiano e della legittimita elettorale. Ormai, fuori da ogni decoro di Inter Partes, doverosa nel ruolo istituzionale, specula persino su leggi dei decenni scorsi sulle pensioni (cosiddette baby nello specifico), di cui ha usufuito legalmente  tre quarti della Classe Casta Dirigente Nazionale, trasversale a livello politico e di ceto sociale, almeno fino a molti insegnanti (oggi magari in Piazza contro la Gelmini....). Molto discutibile, ma legale!  Certamente Fini, l'opposto di Bertinotti come Presidente della Camera (a suo tempo davvero inter partes) è l'ultimo- visto che solo un vuoto legislativo incredibile (per il Presidente della Camera le dimissioni sono possibili solo su interento del Presidente del Repubblica!!!) gli garantisce quella poltrona, è l'ultimo che può eticamente sollevare la questione delle pensioni baby. Se non altro perchì all'epoca con il MSI fceva ancora il saluto fascista!!!  Pertanto, finalmente, dopo la sua ennesima badogliata ia Ballarò .. giustamente Lega e PDL si rivolgono al Capo dello Stato. Che se davvero Nobile come spesso certamente è dovrebbe non chiudere gli occhhi sul ruolo politico di mera e rozza opposizione da tempo che caratterizza l'ex delfino di Almirante (ex Repubblica di Salò!).
Anche perchè... gli effetti collaterali del Fini Presidente della Camera sono chicche del genere (vedi ARTICOLO REPUBBLICA:
 
http://www.repubblica.it/politica/2011/10/26/news/fini_televisione-23895320/
 
Massimo Donadi dell'Idv: ""Se non avessimo un presidente del consiglio che conduce incontri a base sessuale con prostitute anche minorenni sarei anche disposto a confrontarmi con voi sullo stile con cui si conduce l'aula".   (La legge è uguale per tutti.... qualsiasi cittadino normale per frasi del genere-e l'HIDV di Di Pietro lo fa da anni- sarebbe sotto processo!)
 
Oppure il solito geniale ferrarese Dario Franceschini:  " "Si può criticare quanto si vuole, ma il presidente della Camera, qualsiasi sia la maggioranza che lo ha eletto, non è sfiduciabile nè politicamente ne formalmente" dice il capogruppo democratico, Dario Franceschini"  *Peggio del peggior Burocrate!!
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl