Dopo Berlusconi? Matteo Renzi o il Diluvio

07/nov/2011 14.44.40 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 


 
Dopo Berlusconi? Matteo Renzi o il Diluvio

---in Spagna, Grecia... e Genova.... e Ferrara... e Bologna...., “ALTERNATIVE” di Centro-Sinistra!


Una Carlucci qualsiasi, certamente immacolata, non trova di meglio che cambiare squadra, dal PDL a sic.. UDC e già la Casta neodemocristiana canta le campane a morto per il Premier. La solita Press paleocapitalista all'italiana, Corsera, Repubblica, lasciando perdere i ciclostili elettronici della nuova estrema sinistra paraterroristica (L'Unità, Il Fatto Quotidiano). Figursi... Casini, Fini (o Rutelli) pronti a tornare al Governo, senza -pretendono- il voto elettorale! La sindrome anti Berlusconi, oggi tocca vertici psicopolitici. L'era del Premier è finita, ma solo una miopia patologica peggio della pur ben nota invidia di classe di memoria comunista (peggio quando tale dinamica è priva di qualsivoglia container ideologico..) può- speculando come i peggior usura sulla Crisi- soltanto vagheggiare un governo tecnico di transizione, con siffatta peggior feccia di politicanti o ballerine da rottamare se non peggio. Casini, Fini, gente che senza Berlusconi sarebbero confinati a Montecarlo il secondo (per sfuggire a qualche sano Manga l'ex Badoglio già di Almirante) e a San Luca di Bologna, il primo per manifesta mitomania... E Rutelli persino in qualche night non ufficiale di Arcore per il trasformismo persino genetico, dai Radicali alla Nuova DC!!! Ma c'è di peggio: per quanto l'Italia sia in crisi (ma anche per colpa di una Europa da riformattare e nessuno lo ammette definitivamente), le alternative proposte, ovvero un patto quasi incestuoso tra PD modello Kattokomunista Bersani, Franceschini, (Prodi...), estrema sinistra, Vendola, Di Pietro, postfascisti (Fini) e postdc (Casini) e post non si sa pù che cosa (Rutelli), con lo sponsor della peggior stampa europea veterocapitalista, borghese e comunista radical chic, sono semplicemente allucinanti.

 

 

 

 Ci si scorda tutti.. che i paesi europei in default o semidefault, Spagna e Grecia, sono governati da lungimiranti ALTEERNATIVE di Sinistra! (cosiddetta.ovvio). La Spagna di Zapatero, era il modello dell'Ulivo di Prodi che si vuol praticamente clonare! La Grecia, idem, mica ci sono i Colonnelli. E Genova, al centro dell'allauvione vergognosa è Centro-Sinistra!

E il più grande scandalo del PD del Nord, Lombardia è Penati-docet- ex segretario (non il fattorino) di Bersani... E Cona Hospital a Ferrara, il più grande scandalo della sanità italiana contemporanea è Centro-Sinistra, per non dire oltre, capitale del kattokomunismo!!!

Queste le alternative a Berlusconi? Per giunta senza andare alle urne? Roba da matti neppure degni della Legge 180 di Basaglia!!! Tempo 3-6 mesi con certa gente (aggiungendo Pisapippa che ta svendendo Milano all'Islam o De Magistris che sembra a Napoli null'altro che una macchietta di De Filippo) e l'Italia farà la fine di Grecia e Spagna!!!

Vedremo se Napolitano, nella sua decisione personale probabile storica più importante dopo...il 1956 sull' Ungheria... opterà per il copione... Soviet o quello Berlinguer...comunista/democratico (autentico!). Semmai, dando per scontata la fine della maggoranza del Premier, come quest'ultimo democraticamente ha già comunicato, si vada alle urne in Primavera, 2012 prossimo. Ma con l'unica alternativa a sinistra, Matteo Renzi, fischiato dai compagni di Bersani che non sbagliano (IRONICO!) ma certamente non capiscono un cazzo, VNCEREBBE ALFANO con siffatta mala-opposizione! Oppure, golpe rosso e default sul serio! 

 

Spagna, Zapatero taglia gli stipendi - LASTAMPA.it | http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/eco...

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl