Pierluigi Casalino: deserti

11/nov/2011 00.06.09 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
DESERTI

 

In ogni tramonto si nasconde sempre anche un’alba, inspiegabile e inaspettata. Atmosfere seducenti e sfuggenti, ingannevoli. Solitudine, malinconia. E’ l’estasi di vivere, navigando tra le dune. Deserti che iniziano e si perdono, che svaniscono nel nulla e riappaiono tra bagliori incandescenti. Confini tra i confini, confini senza confini. Immagini che si inseguono e si spostano. Terre di cammelli e di pochi uomini. Ogni suono è una miscela di sabbia e di vento. Non c’è niente come scrivere una scena di immenso in un mondo inventato da te e lentamente lo descrivi, perché è lui a descriverti, a segnarti, a confonderti. E’ come sedursi da solo.

 

Casalino Pierluigi, 5.11.201.

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl