APERTA PER RESTAURO - LA PIEVE DI POMINO RESTITUITA ALLA COMUNITA’ sabato 26 novembre 2011 h 11,30 (Pomino - Rufina (FI) via Barducci, 1)

APERTA PER RESTAURO - LA PIEVE DI POMINO RESTITUITA ALLA COMUNITÀ sabato 26 novembre 2011 h 11,30 (Pomino - Rufina (FI) via Barducci, 1).

Persone Maria Pia Zaccheddu, Emanuele Masiello, Mauro Pinzani, Alessandra Marino, Danilo Sarti, Mario Meini
Luoghi Sieve, Firenze, Toscana, Pistoia, Prato, Fiesole, Rufina, Pomino, provincia di Firenze, Saint-Barthélemy
Organizzazioni CEI
Argomenti cristianesimo, architettura, edilizia, religione

24/nov/2011 12.03.36 Lucia Mascalchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spogliata delle impalcature, al termine di una serie di impegnativi lavori che l’hanno interessata per tre anni, la Pieve di San Bartolomeo a Pomino, sabato 26 novembre (h. 11,30) viene restituita al territorio della Val di Sieve ed al pubblico godimento.

Una prolungata chiusura inizialmente imposta dalle precarie condizioni delle coperture, da cui si è successivamente giunti ad un più ampio progetto di recupero ed adeguamento impiantistico, inaugurato grazie ai fondi della Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Firenze, Pistoia e Prato, a cui si sono aggiunti i determinanti finanziamenti di Regione Toscana e Diocesi di Fiesole (Piano integrato Regione/CEI 2008-10: Investire in cultura) Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Comune di Rufina.

Un esempio di sinergica ed esemplare collaborazione fra enti diversi che ha non solo sventato l’iniziale e peggiore ipotesi di un imminente crollo delle strutture portanti della navata centrale, ma ha consentito di estendere l’intervento alle altre porzioni dell’edificio sacro, curandone altresì il completo adeguamento impiantistico, la protezione antifulmine e antincendio, come pure l’impianto di riscaldamento che è stato posato, con l’occasione, sotto il pavimento. L’antica pieve romanica viene così restituita al culto ed al pubblico godimento completamente rinnovata grazie al totale restauro delle coperture, al consolidamento del campanile, al restauro del paramento lapideo interno ed esterno ed all’adeguamento impiantistico.

Alla cerimonia di inaugurazione e benedizione della Pieve interverranno rappresentanti di tutte le autorità territoriali fra cui il vescovo di Fiesole (S.E. Mario Meini), il parroco di Pomino (don Danilo Sarti), la Soprintendente SBAPSAE (arch. Alessandra Marino) il sindaco di Rufina (dott. Mauro Pinzani), rappresentanti della Provincia di Firenze, della Regione Toscana e dell’ Ente Cassa di Risparmio di Firenze. I lavori saranno presentati dall’arch. Emanuele Masiello e dalla dott.ssa Maria Pia Zaccheddu appartenenti alla Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici delle province di Firenze, Pistoia e Prato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl