insegnanti

27/nov/2011 10.44.53 musicopoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I bambini non hanno molta voce in capitolo, si sa, e forse è proprio per questo che l'ufficio scolastico regionale ne approfitta!

Sensibile alle emozioni ed alla formazione dei suoi bambini, infatti, l'Ufficio Scolastico Regionale ha deciso a fine novembre di aggiornare le graduatorie degli insegnanti di tutte le scuole.

Il risultato è che centinaia di migliaia di bambini che già si erano affezionati alle proprie insegnanti se le vedono portar via da un giorno all'altro e sostituite con altre, come fossero pacchi postali, pedine da muovere.

Stessa sorte è toccata ai bambini disabili: di colpo da lunedì si troveranno un altro insegnante di sostegno, et voilà, lo stato italiano, e la sua burocrazia sensibile alla formazione delle giovani generazioni si distingue come sempre per originalità, pragmatismo e sottile pedagogia.

Cosa fare?

Forse l'unica possibilità è una protesta di massa: non mandare più i propri figli a scuola ed aspettare che intervengano le forze dell'ordine facendo in modo che il nuovo nostro geniale ministro si illumini d'immenso. Forse sarebbe il caso che la stampa ne parlasse.

Andrea Cerati

www.musicopoli.com

cell. 333.8366044

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl