il metodo di studio: la mappa mentale

13/dic/2011 22.11.36 marcomoretti1980 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Metodo di studio: cosa sono le mappe mentali.

Ciao, oggi finalmente ti spiego quella che io considero in assoluto la tecnica più importante del metodo di studio con le tecniche di memoria: le mappe mentali.
E’ una tecnica che veramente ti farà cambiare i tuoi risultati nell’apprendimento.
Pensa che questo sistema è stato inventato da una delle persone che ha il più alto quoziente
intellettivo al mondo: Tony Buzan.
E’ una tecnica del nuovo metodo di studio che ti permette di mettere in un foglio A4 qualcosa come 80-100 pagine e ricordare subito il 60% appena l’hai finita.
Solo che prima di poter fare una mappa devi dover studiato bene i seguenti ebook:
· Cervello e creatività
· Suoni fonetici
· Brain Storming
· Come si studia un testo
· Le conoscenze specifiche legate al vostro testo (es. se studi giurisprudenza, probabilmente
dovrai conoscere la tecnica per memorizzare gli articoli di codice)
Se hai studiato (e applicato) ogni singolo punto, fare le mappe ti sembrerà facilissimo.
Ovviamente prima farai un po’ di fatica, ma con il tempo diventerai bravo.
Come tutte le cose è una questione di esercizio.
Il principio è molto semplice. Lo studio che hai fatto fin’ora (senza le tecniche di memoria), è uno studio passivo, che usa solo l’emisfero della logica e non quello della creatività.
Le mappe mentali usano entrambi gli emisferi, quindi capisci bene che il rendimento è altissimo,
ma anche la qualità dei risultati.
Andiamo insieme a vedere quali sono le utilità delle tecniche di memoria:
1. Ti permetto di vedere subito il nucleo fondamentale:
Al centro ci sono le informazioni più importanti, più vai verso l’esterno, più curi i dettagli.
2. C’è un ordine e una gerarchia ben precisa:
ci sono vari gruppi di importanza: nel nucleo l’argomento principale.
3. I legami e i riferimenti sono ben visibili:
Capisci subito quali sono gli argomenti collegati tra di loro.
4. Puoi fare delle aggiunte:
Ti è mai capitato di prendere appunti e poi vedere che il relatore dopo un’ora si ricordava un
particolare e dovevi sistemare gli appunti? Le mappe mentali risolvono subito questo problema.
5. Con uno sguardo hai subito una visione di insieme:
E’ molto facile riguardare un foglio, dove hai steso la tua mappa e ripassarla velocemente.
6. Puoi fare rapide consultazioni:
Puoi veder molto facilmente i vari passaggi
7. Disegnare le mappe rende più creativo e divertente lo studio:
Il mio obiettivo è quello di far diventare apprendimento = divertimento.
8. Sei sicuro, sintetico e preciso su tutto quello che hai studiato:
Una volta che hai organizzato il lavoro, la ripetizione diventa una passeggiata
9. Il ripasso diventa molto veloce:
Riesci a vedere tutto su un foglio, quindi di conseguenza ti organizzi molto meglio.
10. Per concludere, come ti avevo scritto sopra, è un processo attivo e permette di ricordare
subito il 60% delle informazioni analizzate.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl