Gnawa: by Pierluigi Casalino

09/gen/2012 17.13.08 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 



GNAWA

Gli Gnawa sono un gruppo etnico, discendente dagli ex schiavi dell’Africa Nera, che partendo dal centro di quel Continente è risalito fino al Marocco, stabilendosi in diverse città come Marrakech, Fès, Agadir e altre. Sono celebri per la loro musica dai ritmi ipnotici, che permette a chi l’ascolta di entrare in trance. Una volta all’anno organizzano una festa, detta Fila, che si svolge in tre serate, durante le quali si allestiscono banchetti con sacrifici di animali: il tutto accompagnato particolare musica coinvolgente, che serve a richiamare gli spiriti detti ginn (djinn), figure presenti nella cultura e nella tradizione arabo-islamica e del deserto. A Essaouira si svolge ogni anno un festival di tale musica, nell’ambito di altre manifestazioni musicali e canore, che vanno dal genere andaluso, sia arabo che ebraico (che in Marocco trova le propri radici), e che vedono la partecipazione anche di artisti ispano andalusi e berbero andalusi, oltre che di esecutori di musica del deserto, provenienti da tutte le regioni sahariane e sub sahariane. Recentemente agli eventi degli Gnawa intervengono anche interpreti di formazione afroamericana, tra i quali molti appartenenti alla scuola del jazz, che condivide con il genere gnawa non pochi motivi della comune origine ed ispirazione africana.

 

Casalino Pierluigi-Imperia

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl