FilosoFare è partecipare: dialogo sui pregiudizi a Parco di Torre del Fiscale.

FilosoFare è partecipare: dialogo sui pregiudizi a Parco di Torre del Fiscale.. Nel terzo incontro di Filosofare è Partecipare 2011-2012.

Persone Francesco Bacone, Felice
Organizzazioni Torre
Argomenti filosofia

09/feb/2012 11.54.53 Annamaria Pompili Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel  terzo incontro di Filosofare è Partecipare 2011-2012. Domenica 12 febbraio dalle 10,00 alle 12,00 presso il casale museo del Parco di Torre del Fiscale (via dell'Acquedotto Felice 109), con i cittadini del Municipio Roma 9 e tutti coloro che vorranno partecipare. 

 

‘Di primo acchito’ è un’espressione che solitamente utilizziamo riferendoci all’opinione che sentiamo manifestarsi dentro di noi rispetto a un altro, essere vivente o no, o a una situazione appena ce li troviamo davanti. Ha, quindi una significativa relazione con quelli che chiamiamo ‘pregiudizi’ e ‘stereotipi’. Con ‘pregiudizio’ ci si riferisce a un giudizio precedente all’esperienza o formulato in assenza di dati empirici e/o sufficienti. Già Bacone (agli inizi del 600) fornì una classificazione degli errori o illusioni dello spirito (idola mentis) che allontanano dalla vera conoscenza del mondo; degli errori tipici del genere umano (idola tribus) come la tendenza a lasciarsi influenzare dagli elementi più evidenti o a scegliere tra i dati di esperienza quelli che confermano le nostre opinioni, tralasciando quelli che le confutano; degli errori del singolo individuo (idola specus) che derivano dalla storia personale di ognuno... Con ‘stereotipo’ si indica una semplificazione, spesso molto rigida, che avviene secondo modalità che sono stabilite culturalmente: gli stereotipi fanno parte della cultura del gruppo e come tali vengono acquisiti dai singoli e utilizzati per una efficace comprensione della realtà. Stereotipo e pregiudizio sono quindi collegati: lo stereotipo può essere definito come la rappresentazione mentale di un pregiudizio.

Il pregiudizio, allora, è una sorta di ‘meccanismo’ che si innesca ogni qual volta entriamo in contatto con qualcuno o qualcosa? Attraverso il dialogo indagheremo l’ambivalenza di pregiudizi e stereotipi. Ci chiederemo: è utile e/o possibile disattivarli? Come agiscono nella costruzione della nostra conoscenza e nella vita quotidiana? Come diventarne consapevoli?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl