Un'esplosione di successi per l'Aibes con prima protagonista la Campania.

30/mar/2012 11.32.51 attore Vincenzo Soriano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Non mentendo alle proprie doti di accoglienza ed organizzazione l'Associazione italiana barmen e sostenitori sezione Campania ha messo a segno un altro suo successo con la realizzazione del 36° Concorso regionale per Cocktail e Long drink che si è appena concluso ospitato nell'elegante e confortevole Hotel Pompei Resort, messo a disposizione dal titolare Mario Donnarumma che, con il suo staff padrone di grande professionalità, ha accolto gli ospiti dell'evento. Il concorso regionale che, come gli altri che si svolgono nelle varie regioni, porta i vincitori a poter partecipare alla finale nazionale per la conquista dei titoli nazionali, per le varie categorie, ed elegge anche i due rappresentanti per l'Italia alla competizione mondiale dell'International bartenders association, ha funzionato perfettamente attraverso la sua macchina organizzativa con in primis il vice presidente nazionale dell'Aibes Giovanni Di Somma e la fiduciaria regionale Anna Di Sandro coadiuvati da tutta la segreteria e numerosi soci. E' stato tale il successo campano che già chiama tutti ad un nuovo impegno di eccezionale importanza, infatti il Presidente nazionale dell'Aibes Andrea G. Pieri, insieme a Aibes Promotion di cui è presidente Pietro Attolico e a Danilo Bellucci presidente dei soci sostenitori hanno deciso all'unanimità con gli altri componenti del direttivo nazionale di far svolgere i lavori del 23° Congresso e Concorso nazionale Aibes nell'incantevole hotel Vesuvio di Sorrento, come consuetudine, nei primi di novembre. I meriti per la Campania, e quindi per gli artefici di questi successi che la nostra regione vanta, oltre che con la fiduciaria Anna Di Sandro che è una delle due figure femminili che il sodalizio ha in campo nazionale, vanno al Vice presidente nazionale Giovanni Di Somma ed ai ben due altri consiglieri eletti a far parte del gruppo dirigente Aibes dello Stivale: Tommaso Mascolo e Raffaele Pepe ed ancora a Stanislao Del Deo revisore dei conti nazionale, che stanno svolgendo un gran lavoro con grande spirito innovativo che come risultati sta dando una escalation di successi anche nel campo di aggregazione e di conquista di nuovi iscritti, come i nuovi associati delle consorelle Amira, Ada, Fic e Ais. Tutto questo fa registrare, in campo non solo nazionale ma addirittura mondiale, l'apprezzamento per la Campania tanto da portare l'Iba a chiedere di poter celebrare in Italia ed ha scelto come regione la martoriata Campania, che ritorna ad essere Felix, per programmare la realizzazione del prossimo I.C.C. International Cocktail Competition (Campionato Mondiale) dal 3 al 13 maggio 2012, e non finisce qui perchè Stanislao Del Deo sta programmando un altro grande evento sull'isola di Ischia sua “Patria”. Tornando al concorso campano, gli apprezzamenti sono venuti oltre che dall' assessore alla formazione lavoro del comune di Pompei Pasquale Avino, intervenuto all'evento, anche dall'alta dirigenza Aibes con Peiri, Attolico e Salvatore Arcidiacono altro vice presidente nazionale Aibes, insieme ai componenti del comitato soci sostenitori la vice presidente Patrizia Beretta per Campari, Michele Di Carlo per Maschio Bonaventura, ed a Maria Grazia Licursi dell'Illva Saronno Spa, Franco Gasparri per Diageo e Giovanni Basilico per Gancia, e non solo per l'accoglienza e le tante presenze che hanno letteralmente affollato il gran salone del Resort Pompei dove si è tenuta la competizione, ma anche per l'alta professionalità che tutti i concorrenti hanno dimostrato di possedere nelle gare svolte.

Il 36° Concorso Regionale per Cocktail e Long drink, attraverso qualificate giurie: una segreta per la degustazione e la valutazione delle miscele, dove si sono alternati personaggi del settore fra i quali numerosi giornalisti, ed altre giurie tecniche e palesi per l’osservazione del rispetto delle regole delle diverse tecniche di lavoro, hanno espresso il loro giudizio e con la somma dei singoli punteggi assegnati sono stati premiati i vincitori delle diverse categorie che accedono alla finale nazionale. Primo classificato per la categoria “Amici dell’aibes”: sparkling, è risultata Simona Natale di Castellammare di Stabia con “'A Vucchella”, per gli “Emergenti”: cocktail al caffe’ l'ha spuntata Francesco Varnelli dell'Hcca24 di Pompei, la categ. “Aspiranti”: frozen, è stata vinta da Francesco Montesano del Navidad di Pozzuoli, ed ancora nella categ “Barman” e “Capobarman”: per gli after dinner, il primo posto è andato a Lucia Buondonno del Picasso Lounge bar di Volla , per i long drink si è classificata 1° Rita Russo del Bar-Pasticceria Di Dato di Angri e per i predinner. vincitore è stato Giovanni Anselmo dell'Ipsseoa Domenico Rea di Nocera Inferiore. Infine il premio Aibes Domani l'ha conquistato Patrizia Bevilacqua dello Chez Moi di Napoli. Dopo le premiazioni è seguita una raffinata cena servita dal maître della struttura Michele Criscuolo ed elaborata dallo chef del Resort Alfonso Tufano, alla quale hanno partecipato personaggi dello spettacolo, giornalisti, numerosi invitati, i dirigenti nazionali Aibes, i Soci sostenitori, i vincitori e alcuni concorrenti, che si è conclusa con il taglio della meravigliosa torta dedicata alla kermesse dal noto pasticciere Gerardo Di Dato.

Tanti i prossimi impegni dell'Aibes a cominciare dall'11 aprile con il master su Zacapa 23 e Zacapa xo tenuti per la Diageo da Lorena Vasquez e Franco Gasparri al Miglio d'Oro Park Hotel di Ercolano e successivamente il giorno 16 aprile, all'hotel Vittoria di Sorrento, con la partecipazione alla manifestazione “Banchetti Divini” organizzata da Elsa Mazzolini, direttore della rivista La Madia Travelfood e presidente dell'Italcuochi.

Nutrito anche lo spazio del tempo libero per i soci della sezione Campania dell'Aibes curato da Alfonso Miniero che lo ha visto di ritorno con circa 30 soci che hanno partecipato al viaggio studio su liquori e birre della Rep.Ceca. da lui organizzato a Praga giorni addietro e che sempre più numerosi anche per l'accoglienza ricevuta dal Barmanager Roman Uhlif all'hotel Hilton dove hanno soggiornato e le interessanti visite ad aziende del settore gli hanno già chiesto di organizzare un nuovo viaggio- educational. Nel corso delle giornate ceche numerose sono state le visite come a Karlovy Vary (residenza di caccia dell’ imperatore austroungarico )cittadina stupenda , molto gettonata nei paesi dell’est per le sue terme e acque minerali che organizza anche il concorso annuale del MATTONIGRANDRINK. Esemplare anche l'accoglienza riservata ai barmen italiani dai vertici di BECHEROVKA per una visita completa fatta all'azienda produttrice dell’orgoglio della Rep. Ceca, il liquore alle erbe la cui formula rimane segreta, azienda che da un anno produce anche la LEMONDBECHEROVKA distillato di limone, un bitter e un amaretto, il tutto seguito con l'invito ad un pranzo offerto presso un ristorante tipico. A Trebon, cittadina sotto il patrimonio dell’ Unesco, è stato possibile grazie all'organizzazione di Miniero visitare la Birreria Bohemia Regent vincitore per l’anno 2011 come migliore birra della Rep. CECA. Tutta la gamma è stata da noi degustata (direttamente nelle cantine) le cui gradazioni andavano da 4,5 a 12,5. A seguire pranzo tipico a base di pesce presso il Ristorante’’ Supina’’. Non poteva mancare una visita a PILZNE per godersi, alla birreria di PILSNER URQUEL la Birreria più antica (1780)e più grande del mondo pensate che si gira con mini bus ed ha una produzione di 60 mila bottiglie l’ora per far fronte ai 2/4 del mercato mondiale di questo prodotto. Nei 9 km di cantine sotterranee la birra completa la sua maturazione , difatti abbiamo degustate birre ancora pastorizzare, ed il training e spillatura sono stati fatti appositamente per i soci Aibes dal Mastro Birraio con a termine visita l'invito ad un pranzo offerto agli ospiti italiani presso il ristorante antico della birreria. Tre giorni di visita al centro storico ,la Piazza, gli orologi emblema di bellezze della città ed i ponti sulla Moldava dove si è concluso il viaggio con una mini crociera e cena spettacolo su uno dei tanti battelli che la traversano.

Forte di tanto successo Miniero ha gia annunciato il prossimo viaggio a novembre (subito dopo il nazionale AIBES) alla scoperta delle vodka e della magica Sanpietroburgo.

Giuseppe De Girolamo

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl