Inaugurazione mostra Renata Rampazzi Archivio di Stato

16/mar/2006 01.04.11 Emanuela Bernascone Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovedì 23 marzo alle ore 18 presso l’Archivio di Stato di Torino inaugura la mostra FRAMMENTI DI UN DISCORSO CROMATICO di Renata Rampazzi, a cura di Marisa Vescovo.
Sono FRAMMENTI di una vita trascorsa a Torino a studiare con Riccardo Chicco, poi a Salisburgo con Emilio Vedova ed infine a Parigi con il gruppo di Alechinsky, anche se, come sottolinea la curatrice, l’artista che ha più influenzato Renata Rampazzi è sicuramente Giorgio Morandi con il suo rapporto innovativo tra materia e colore.
Quelli di Renata sono frammenti di vita fermati sulla tela con la peculiare pennellata vigorosa e materica, energia fatta pennello dal quale scaturiscono i colori pieni e forti che caratterizzano la pittura della Rampazzi. Sono masse colorate che si rincorrono, squarci di luce che improvvisamente illuminano la tela e fanno risuonare in noi spettatori una corda nascosta. Grazie alla sua starordinaria capacità di comunicare la pittrice fa sì che ogni quadro sia per noi una storia, un’avventura, un’esperienza.
Ci si riconosce nei quadri della Rampazzi, si riconosce quel magma scomposto e incontenibile che sono i sentimenti umani; l’utopica impresa dell’artista ha dato i suoi frutti, Renata è finalmente riuscita nel suo intento, dare forma a ciò che è informe per eccellenza: le emozioni.

Vi aspetto

Emanuela Bernascone




Emanuela Bernascone
Ufficio Stampa
Corso Re Umberto 31, 10128 Torino
Tel +39 335 256829
Fax +39 011 19791935
info@emanuelabernascone.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl