C'è uno strano odore nell'aria...

C'è uno strano odore nell'aria...Blog di Beppe Grillo Update: C'è uno strano odore nell'aria...

27/mar/2006 13.16.53 musicopoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Blog di Beppe Grillo Update: C'è uno strano odore nell'aria...


>
> Il "Diario" di Enrico Deaglio è uscito oggi con un numero dedicato a
> possibili brogli elettorali dovuti allo scrutinio elettronico che sarà
> utilizzato per la prima volta in Italia nelle elezioni politiche grazie al
> decreto legge del 3 gennaio 2006.
> Le regioni interessate sono quattro: Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, per
> un totale di 12.680 sezioni e undici milioni di elettori.
> Lo scrutinio elettronico prevede che un operatore inserisca i dati su un
> computer in ogni sezione, i dati vengano copiati su una chiavetta usb, le
> chiavi siano inserite in un computer che le invia quindi al Ministero
> dell'Interno.
> Questa operazione, non necessaria e non richiesta da nessuno, costa 34
> milioni di euro, è stata assegnata a trattativa privata per motivi di
> urgenza, "stante il brevissimo lasso di tempo disponibile" secondo Stanca,
> è stata vinta, tra le altre aziende, da Accenture, EDS e Telecom Italia.
> Deaglio fa notare che il figlio del ministro dell'Interno Pisanu è partner
> in Accenture e che EDS è la società coinvolta nei presunti brogli
> elettorali in Florida nell'elezione di Bush.
> Deaglio aggiunge che in caso di contestazioni ci vorrebbero mesi per
> confrontare il voto cartaceo con quello elettronico.
> Mesi di instabilità assoluta e con un Presidente della Repubblica in
> uscita.
>
> L'applicazione informatica usata per lo scrutinio elettronico è inoltre
> oggetto di contestazione da parte della Ales, un'azienda italiana che ne
> rivendica la paternità che a suo avviso le sarebbe stata sottratta dalla
> EDS e di cui pubblico la lettera che il suo amministratore mi ha inviato
> alcuni giorni fa insieme a un documento e un'intervista.
>
> " Gentile Beppe Grillo,
> mi chiamo Antonio Puddu, sono l'amministratore di una piccola società
> informatica con sede in Sardegna, la Ales s.r.l. Nel 2001 abbiamo ideato
> una soluzione innovativa per lo "scrutinio elettronico", che nel 2004 è
> stato sperimentato con la nostra collaborazione in 1500 sezioni
> elettorali.
> Nel 2005 ci è stato "scippato" dalla EDS Italia S.p.A., una multinazionale
> alla quale avevamo venduto 2500 licenze per lasperimentazione del 2004.
> Un mese fa abbiamo citato EDS Italia in giudizio al tribunale di Roma,
> chiedendo risarcimento per i danni subiti dalla mia società che ammontano
> a oltre 9 milioni di euro, e abbiamo diffidato il Ministero dell'Interno e
> il Ministero dell'Innovazione dall'usare nella prossima sperimentazione un
> numero di licenze che superasse le 2500 da noi vendute. Infatti per la
> sperimentazione in occasione delle elezioni politiche del 9 e 10 aprile
> 2006 dovrebbero servirne circa 12.500. Distinti saluti".
>
> Antonio Puddu.
>
> Non so voi, ma io sento uno strano odore nell'aria, di cosa sarà?
>
>
>
>>From: "blogservice"
>>To: sandracerati@hotmail.com
>>Subject: Blog di Beppe Grillo Update: C'è uno strano odore nell'aria...
>>Date: Fri, 24 Mar 2006 14:31:32 -0000
>>
>>(((((((((( Blog di Beppe Grillo Update: C'è uno strano odore
>>ell'aria... ))))))))))
>>
>>
>>24.03.2006 14:51:14
>>-----------------------------------------------------------------------
>>
>>Il "Diario" di Enrico Deaglio è uscito oggi con un numero dedicato a
>>possibili brogli elettorali dovuti allo scrutinio elettronico che sarà
>>utilizzato per la prima volta in Italia nelle elezioni politiche grazie
>>al decreto legge del 3 gennaio 2006.
>>Le regioni interessate sono quattro: Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna,
>>per un totale di 12.680 sezioni e undici milioni di elettori.
>>Lo scrutinio elettronico prevede che un operatore inserisca i dati su
>>un computer in ogni sezione, i dati vengano copiati su una chiavetta
>>usb, le chiavi siano inserite in un computer che le invia quindi al
>>Ministero dell'Interno.
>>-----------------------------------------------------------------------
>>
>>Clicca sul link seguente per visualizzare il post:
>>http://www.beppegrillo.it/2006/03/ce_uno_strano_o.html
>>
>>Per disiscriverti da questo servizio, vai alla pagina:
>>http://www.beppegrillo.it/disiscrizione.php
>>e inserisci la email che vuoi disiscrivere
>
>
>
>


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl