Comunicato stampa del 30/03/2006

Un attore - solo - ripercorre, attraverso un soliloquio, in cui voce narrante e vari personaggi s'intersecano e si confondono, un frammento di tempo sospeso, arbitrario: animando, in un vortice di pensieri, di incubi, e di sensazioni, una pagina a quadretti solcata da una punta di pennarello nera.

30/mar/2006 14.58.39 Rosalia Imperato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Pompeo
6 aprile ore 21.00 - ClubZero - Via delle Isole Curzolane, 75 - Roma

“… In questi anni ho scoperto diverse cosucce. Intanto di non essere un genio. Perché si, lo confesso, da ragazzo ci speravo. Invece no, sono un fesso qualsiasi…”
Andrea Pazienza
( postilla agli ultimi giorni di Pompeo)

L’Associazione Culturale Anadunè presenta Pompeo, spettacolo liberamente tratto dal fumetto di Andrea Pazienza, adattato e diretto da Davide Grassetti, con Massimiliano Carnevale.

Andrea Pazienza ha rappresentato le astrazioni, la genialità, la disperazione, il destino di una generazione raccontando un inferno: l’inferno di migliaia di giovani senza nome né volto. Un inferno visitato in un viaggio, l’ultimo di Pompeo, attraverso turbamenti, dubbi e deliri.
Un attore - solo - ripercorre, attraverso un soliloquio, in cui voce narrante e vari personaggi s’intersecano e si confondono, un frammento di tempo sospeso, arbitrario: animando, in un vortice di pensieri, di incubi, e di sensazioni, una pagina a quadretti solcata da una punta di pennarello nera.
Lo spettacolo si risolve in un monologo recitato da un attore immobile su un piccolo piedistallo, al centro del palcoscenico. Il suo volto è come sospeso nel vuoto, illuminato da un’unica fonte di luce, che per contrasto nasconde il suo corpo e proietta sullo sfondo nero della scena la sua ombra come un fumetto. In una regia che risucchia i tempi morti e attraverso una voce-corpo capace di attraversare diversi registri e animare oggetti e personaggi, si viaggia velocemente con Pompeo, oltrepassando la totale immobilità della messa in scena. Un oltre che non aspetta, un’urgenza insoddisfatta, mentre la voce scoperchia giullarescamente gli squallori di un quotidiano ai margini.
Di Pompeo/fumetto rimangono le emozioni che si sommano e si sovrappongono alle emozioni dell’attore/Pompeo.

Lo spettacolo andrà in scena il 6 aprile alle ore 21, all’interno della rassegna MarteLive, presso il ClubZero: Via delle Isole Curzolane, 75 - Roma. Ingresso: 4 €.


Ufficio Stampa:
Rosalia Imperato
Tel. - fax: 06.30999228
Cell.: 340.3659819
E.mail: rosaliaimperato@inwind.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl