La leonessa di Ferrara contro il governo del robot Monti

25/mag/2012 19.08.28 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RESTO DEL CARLINO
 
Il governo si svegli. Meno sfilate e più concretezza
 
 
Ferrara, 25 maggio 2012 - DOPO la doccia gelata dell’altro giorno - quando il premier Mario Monti ha promesso «un condono» dell’Imu e uno stanziamento di appena 50 milioni di euro - quelli piovuti ieri da Roma (91 milioni quest’anno e 69 l’anno prossimo) sono una prima, seppur ancora parziale, risposta alle esigenze di un territorio il cui panorama spazia ormai solo su aziende rase al suolo, cittadini senza casa e negozi chiusi per sempre. Eppure, non si riesce a non avere un moto di solidarietà per la presidente della Provincia ferrarese, Marcella Zappaterra, che congedandosi con un silente ministro per i Beni Culturali, Lorenzo Ornaghi, non ha trattenuto uno sfogo: «Le visite di solidarietà sono molto gradite, ma ci piacerebbe che fossero accompagnate con ricette concrete per uscire da questa situazione di emergenza». Almeno si inizi a parlare di sbloccare il patto di stabilità che vincola le amministrazioni, permettendo di mettere a frutto quei (pochi) soldi che sono rimasti nelle casse pubbliche in tempi rapidi. Almeno il ministro dica che cosa intende fare per aggiustare - una su tutte - la torre lesionata del Castello di Ferrara, patrimonio dell’umanità. Le sfilate di auto blu che percorrono a tutta velocità le vie acciottolate del centro medievale producono un rumore sordo, simile al boato del terremoto..... C
 
http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/2012/05/25/718243-terremoto-governo-aiuti-ferrara.shtml
 
ESTENSE COM
 

La Zappaterra alza la voce contro il Governo

“La loro presenza ha senso solo se seguiranno scelte e interventi concreti”

...... C
http://www.estense.com/?p=221963
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl