Musica Futurista: Nuovo album dei Kraftwerk per l'estate 2012

01/giu/2012 17.47.34 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il nuovo album dei Kraftwerk “arriverà presto”: a confermarlo è Ralf Hütter, membro fondatore e tra i principali compositori del seminale gruppo di musica elettronica elettronico, in un’intervista al New York Times. “Non stiamo dormendo“, ha detto quello che è l’unico membro sopravvissuto della lineup originale. “Le 168 ore settimanali vanno avanti dal nostro inizio, dal 1970. I Kraftwerk sono un organismo ancora in vita e la musica non è ancora finita. Inizierà domani“.

La notizia arriva mentre i Kraftwerk sono al Museum Of Modern Art (MOMA) di New York per la loro esibizione della durata di 8 giorni, intitolata “Kraftwerk �“ Retrospective 1 2 3 4 5 6 7 8“, nella quale vengono proposti 8 album della loro discografia.
 
http://www.outune.net/attualita/news/kraftwerk-nuovo-album-in-arrivo/53867  e VIDEO
 
*KRAFTWERK IN FUTURISMO PER LA NUOVA UMANITA' di R. Guerra
 (ARMANDO EDITORE, 2012)
 
Nello specifico del volume da segnalare anche capitoli dedicati ai... Kraftwerk,  la celebre band elettronica di Dussedorf che spesso ha dichiarato la propria influenza concettuale almeno di matrice futurista.

Ecco un estratto- .

KRAFTWERK... « ...

Sono i pionieri universalmente riconosciuti della postmoderna musica elettronica; le nuove generazioni techno li invitano persino ai festival Rave! Sono i leggendari Kraftwerk, in particolare Ralf Hutter e Florian Schneider (gli altri robotman storici, Karl Bartos e Wolfang Flur, quest’ultimo, autore anche di un libro sulla band tedesca)..... All’epoca di The Man Machine, in un’intervista italiana a Ciao 2001, Ralf Hutter e Florian  Schneider parlarono espressamente, riguardo la loro musica elettronica, di “futurismo tecnologico”, magari via (consapevole) Bauhaus tedesca o Costruttivismo (la cover dell'album in questione è ispirata direttamente al grande Lissitskij). E non a caso, negli anni novanta, il compositore francese bruitista Jean Marc Vivenza dedicò un paio di numeri della rivista futurista da lui diretta, “Volonté Futuriste” (direttamente collegata con “Futurismo Oggi” di Enzo Benedetto), proprio alla rivoluzionaria band elettronica di Ralf Hutter e Florian Schneider. Sintetizzando... i Kraftwerk, neofuturisti e nuovi umanisti, colonna sonora della computer age, persino Ninnananna dei Figli di Internet. Ma anche i robot… un giorno li ascolteranno!



 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl