Stefania Calledda: Ode a Gramsci (Biblioteca Gramsciana, 55° Le Ceneri di Gramsci)

02/giu/2012 03.23.47 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In occasione del 55° anniversario della pubblicazione de LE CENERI DI GRAMSCI, la Biblioteca Gramsciana sul suo profilo facebook pubblicherà ogni martedì e Venerdì dal 29 maggio al 29 Giugno una poesia in cui viene citato o dedicata ad Antonio Gramsci. Inoltre chi vuole può inviare delle poesie alla e-mail bibliotecagramsciana@libero.it che vagliate potranno essere pubblicate in questo spazio.
Oggi pubblicheremo Ode a Gramsci di Stefania Calledda.
 

Ode a Gramsci
Sul crinale del tempo
io mi sporgevo a strapiombo
sul domani e
non altro lume appariva
se non lucido
il tuo pensiero
vibrante di storia e azione presente.

Mi pareva
di esserti stata sempre compagna,
leggevo commossa
la tua fierezza tra le sbarre,
l'indomito moto rivoluzionario,
la sofferenza della tua solitudine,
il coraggio della verità.

Un solo incessante
divenire d'intenti
eri,
tu che da sempre m'insegni
la volontà.

Stefania Calledda, 2010.
Stefania Calledda nata a Nùoro nel 1982 si Laurea in Scienze Politiche all’Università di Cagliari, conseguendo la laurea specialistica con una tesi storica sul tema Gramsci giornalista: profili storici e teorici. Dall’ottobre del 2010 risiede a Vicenza. Ha pubblicato vari testi tra cui due raccolte di poesie. (BIBLIOTECA GRAMSCIANA)
http://www.facebook.com/biblioteca.gramsciana
 
 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl