POESIE PER GRAMSCI. MILENA FIORE: Nicola mi dice. 55° PUBBLICAZIONE DE LE CENERI DI GRAMSCI.

MILENA FIORE: Nicola mi dice.

Persone Pablo Neruda, Mahmud Darwish, Maurizio Nocera, Vittore Fiore, Rocco Scotellaro, Antonio Gramsci, Milena Fiore, Nicola
Luoghi Yugoslavia, Breda, Gravina in Puglia
Organizzazioni Camera del Lavoro, Partito Comunista Italiano
Argomenti editoria, politica, arte

09/giu/2012 14.35.59 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 
Siamo alla quarta nota-poesia in occasione del 55° anniversario della pubblicazione de LE CENERI DI GRAMSCI. La Biblioteca Gramsciana sul suo profilo facebook pubblicherà ogni martedì e Venerdì dal 29 maggio al 29 Giugno una poesia in cui viene citato o dedicata ad Antonio Gramsci. Inoltre chi vuole può inviare delle poesie alla e-mail bibliotecagramsciana@libero.it che vagliate potranno essere pubblicate in questo spazio.
Oggi pubblicheremo Nicola mi dice, di Milena Fiore.

Nicola mi dice

Nicola mi dice “stai attenta!”
Nicola mi dice “io ero come te”
Nicola mi parla del “Signore”
Nicola era operaio alla Breda poi alle Officine meridionali
Nicola adesso è precario ausiliario del traffico

Nicola mi dice “stai attenta!”
Nicola mi dice “pregherò per te”
Nicola faceva parte della sezione del Pci “Filippo D’Agostino”
Nicola era marxista
Nicola mi dice “nessuno ti ascolterà”
Nicola mi dice “anch’io ero come te”
Nicola era combattivo in fabbrica

Nicola mi dice “non volevo venire alla Camera del lavoro”
Nicola mi dice “ieri mi sentivo a disagio al direttivo”
Nicola mi dice “ho trovato poi la salvezza col “Signore”
Nicola mi dice “adesso mi vergogno della lotta”
Nicola mi dice “nemmeno mia moglie sa quello per cui ho lottato”
Nicola mi dice “nemmeno mia moglie sa delle notti passate in sezione”
Nicola mi dice “sto bene in chiesa adesso”

Nicola, per sbaglio, sa ancora a memoria "tutti gli uomini sono ‘filosofi’,
…sia pure a modo loro, inconsapevolmente,
perché anche solo nella minima manifestazione
di una qualsiasi attività intellettuale, il ‘linguaggio’,
è contenuta una determinata concezione del mondo…”

Nicola mi dice “anch’io ero come te”
Nicola ha ancora memoria del compagno Gramsci

Milena Fiore, 2004
 
Milena Fiore nata il 16 luglio 1975 a Gravina in Puglia. Ama la poesia in tutte le sue fome: scrittura, fotografia, video e grafica. La poetica che ama di più è quella di Rocco Scotellaro, Vittore Fiore e Maurizio Nocera, Mahmud Darwish, Ga...rcia Lorca e Pablo Neruda. Video maker, ha partecipato alla mostra "Pinocchio ospita Gramsci", autrice del disegno inciso nella targa Premio Chiarini 2012, alcune sue poesie sono state pubblicate in un libro collettaneo dal titolo "gli assassini della tenerezza" contro la guerra alla Jugoslavia, ed. Città del sole. (Biblioteca Gramsciana)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl