Interevista al gigolò

17/giu/2012 12.02.44 LeaFabiani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ho incontrato di recente in un bar romano uno dei gigolo per donna più richiesti in Italia: il suo nome è Pascal.

Chi segue i miei articoli sparsi per il web sa che non è la prima volta che cerco di analizzare il fenomeno della prostituzione maschile.

A prima vista sembrerebbe una cosa molto semplice intervistare uno di questi uomini all'apparenza perfetti, ma ho imparato che chiedere un appuntamento ad un gigolò in qualità di giornalista è un impresa difficile quanto scalare l'Everest, soprattutto se il gigolò in questione non ha un gran bisogno di far conoscere il proprio nome sul web.

Ho deciso quindi di incontrare un gigolò  fingendomi una donna ricca in cerca di un momento di ricreazione.

Le volte scorse avevo setacciato il mercato dei ragazzi squillo fuori dal web, questa volta ho voluto incontrare un gigolò molto presente nella rete per vedere se la presenza su internet porta effettivamente un riscontro tangibile per la sua professione.

Dalla pagina contatti del suo sito gli ho scritto una mail in cui chiedevo informazioni sulla sua disponibilità per un aperitivo.

La sua risposta è stata immediata ed esaustiva: si dichiarava a mia completa disposizione e l'unica sua pretesa era venire a conoscenza del luogo dove sarebbe avvenuto l'appuntamento, il giorno e l'orario in cui presentarsi.

Mi scrisse se eventualmente l'incontro faceva parte di una tattica per far ingelosire qualcuno.

Risposi con un altra mail dicendogli che la sua persona mi incuriosiva molto e che volevo solo incontrarlo;

Chiesi il costo di un aperitivo ed un paio d'ore di compagnia.Nella stessa mail gli diedi un appuntamento in un noto locale romano di via Veneto per il giorno dopo alle ore 19.

Mi rispose dopo 1 ora raccomandandomi puntualità esternando che era onorato della mia scelta.

Sapevo che scegliendo questo tipo di gigolò sarei andata incontro ad una spesa molto alta.

Il giorno dopo mi recai all'appuntamento, trovai il mio gigolò seduto ad aspettarmi: si alzò mi sfiorò la mano, mi accompagnò dolcemente alla sedia e si rimise seduto.

Aveva un buon profumo e il suo era un look impeccabile.

La sua pelle era molto curata.

Mi sorrise, mi chiese come stavo ed intanto mi teneva la mano.

I suoi modi erano cordiali, la sua voce calda e sensuale.

Sapeva come far sentire a suo agio una donna.

Vi riassumo la nostra chiacchierata naturalmente registrata a sua insaputa (G. sta per Pascalgigolo).

Pascal cosa ne pensi di me, ti piaccio?

G. Sei una bellissima donna, il tuo profumo mi incanta.

Dici a tutte così?

G. (risata) In effetti faccio spesso complimenti, ma tu te li meriti.

Bhe, grazie. Per un paio d'ore sei mio come pensi di convincermi a richiamarti?

G. Non ho bisogno di convincerti, so che mi richiamerai.

Bene, bene;sei molto sicuro di te, vedo.Cosa ti fa pensare che ti richiamerò?

G.Vedi, ho una certa esperienza con le donne e so che mi richiamerai perchè il mio istinto dice questo.I tuoi occhi mentono su altre cose però.

(divento rossa) su cosa?

G.Sono una persona molto informata su quello che succede su internet, tu sei una giornalista che si occupa spesso del mondo in cui mi muovo, il mondo dei gigolò.

(divento ancora più rossa) si in effetti è così, spero di non averti deluso.

G.Ci sono abituato, molti giornalisti cercano brevi incursioni nella mia vita per fare il pezzo, ammetto di essere un privilegiato nel lavoro che faccio quindi risponderò volentieri alle tue domande, sempre rispettando la privacy delle mie clienti.

Bene sono contenta, spero anche nello sconto...

G.Vediamo dipende dalle domande che mi farai (sorriso)

Come hai iniziato a fare il gigolò?

G.Non credo di aver iniziato e non penso che finirò mai, io sono nato così: le donne mi mantengono da sempre.

Ci sara pure un momento nel quale hai detto:"Cavolo questo è un bel mercato, devo lucrarci sopra"

G.Non è mai successo e non succederà mai, ripeto: io non sono un commerciante, sono piuttosto un privilegiato; in quanto privilegiato non vendo servizi alle donne, sono le donne che mi fanno dei regali per i favori che faccio loro.La mia mentalità è la mia forza, io nasco e cresco per rendere felici le donne, a prescindere dal denaro che ricevo per un servizio

Ti sei mai innamorato di una delle tue donne?

G.Si, credo di si.Donne affascinanti e molto belle mi scelgono ed ogni volta ammetto di rimanere colpito dalle movenze, dagli atteggiamenti, dalla cultura di alcune di esse.La mia grande capacità è quella di dimenticare in fretta.Se ogni volta che uscissi non mi innamorassi, non potrei fare il gigolò, sarei un uomo qualunque.Il mio amore verso le donne è grande ed universale.Le mie donne questo lo sanno ed infatti mi richiamano spesso.

E se capita una veramente brutta o comunque che non ti piace?

Ho grandi qualità di attore, non la deluderò.Sono un professionista soprattutto per questo.

Spero che tu non stia recitando un copione...

G.Questo non lo puoi sapere.Anzi un modo c'è: dovrai richiamarmi per uscire con me in vesti da donna e non da giornalista.

Questo si vedrà...dipende dallo sconto finale....Su internet ho visto che la concorrenza non è molta, puoi considerarti un pioniere.Cosa pensi della concorrenza?

G.La concorrenza mi stimola, ma non credo che si possa chiama re concorrenza.Io sono il gigolò italiano preferito dalle donne, agli altri credo rimangano le briciole. (sorriso).

Tu li chiami "Regali": un regalo a quanto corrisponde?

G.Diciamo innanzitutto che essendo la donna che mi invita a cena, è lei che paga il conto.Se la serata è stata piacevole sicuramente continua in una camera d'albergo oppure nella stanza da letto del suo appartamento, in entrambi i casi accade tutto nella completa normalità come un normale appuntamento fra un uomo ed una donna.Alla fine alla donna viene normale farmi un regalo che naturalmente varia a seconda della sua disponibilità economica.Se ritengo che il regalo sia troppo basso non faccio una grinza, casomai lo faccio notare poi nel caso mi richiamasse.Credo che tutto abbia un prezzo, soprattutto la felicità.

Il tuo pensiero è controverso ma efficace.Mi hai fatto capire che la maggiorparte delle donne che ti chiamano hanno una disponibilità economica illimitata da potersi permettere di "affittare" un gigolo più volte, ti chiama mai una casalinga o comunque un esponente del ceto medio basso?

G.si mi chiamano ed alle volte l'appuntamento si concretizza.Con questa categoria di donne è molto più semplice avere a che fare, gli uomini che sono abituate a frequentare sono scadenti ed a volte anche maneschi.Viviamo in un mondo in cui il genere maschile peggiora di anno in anno.L'uomo galante, premuroso, vitale e virile sta scomparendo: io cerco di rappresentare quello che per una donna è molto difficile trovare nella realtà quotidiana.A volte sono costretto a recitare un ruolo, mi va bene così.Sfrutto la mia esperienza nel teatro

Hai studiato teatro? Sai io ho la passione per il teatro...Quante clienti in percentuale ti chiamano da internet e quante invece trovi negli ambienti che frequenti o con il passaparola?

G.La maggior parte delle mie clienti mi trova con il mio sito www.pascalgigolo.com, diciamo un buon 70%, il restante 30% mi contatta attraverso il passaparola.

Prima mi dicevi che il tuo lavoro è un privilegio, sai che la prostituzione non è vista di buon occhio?

G.Io vado avanti per la mia strada, cerco di perfezionare la mia arte di seduzione ogni giorno convinto di non essere un prostituto e forse neanche un gigolò, sono un uomo a cui piace rendere felici le donne.Quello che vendo non è il mio corpo ma l'illusione dell'uomo perfetto o meglio della serata perfetta.Poi capita la donna che richiede subito di andare al dunque...

Ho capito cosa intendi, ti capita mai una defaillance?

G.No, non mi capita mai.Le donne a volte richiamano proprio perchè con me si divertono molto.

Pascal io ti ringrazio molto per la disponibilità.

G.Grazie a te, spero di rivederti presto.

Pascal mi accompagna all'automobile e mi saluta, impeccabilmente mi apre lo sportello e mi sorride.

Ecco a voi PascalGigolo, uno dei gigolò più richiesti in Italia.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl