DONZELLI , MONTUSCHI e NESPOLO alle Galleria EXCALIBUR

DONZELLI, MONTUSCHI e NESPOLO alle Galleria EXCALIBUR

Allegati

27/apr/2006 13.50.33 Associazione Culturale Club Excalibur Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

      EXCALIBUR Artecontemporanea

                                                

 

 
 

 

La S.V. è invitata sabato 20 maggio ore 18.00

 

al cocktail d’inaugurazione della mostra

 

 GIOCAndo con L’ARTE”

 

DONZELLI , MONTUSCHI e NESPOLO

 

La mostra proseguirà fino al 15 giugno  2006

 

Con orari da martedì a domenica 10.00 -12. 30 / 15.30 - 19.30  

(chiuso lunedì)                                                                                          Donzelli “Porto Mirò” cm 100 x 90

    Comune di Lesa   di Lesa                                                

28040 Solcio di Lesa (NO) S.S. Sempione tel 0322772093          excaliburgallery@libero.it    www. excalibur.altervista.org

 

Con il patrocinio del Comune di Lesa e dell’ufficio Jat di Lesa , Excalibur  Artecontemporanea  presenta la mostra Donzelli – Montuschi – Nespolo”-

GIOCAndo con L’ARTE dal 20 maggio al 15 giugno 2006. Per ogni artista  vengono presentate  una quindicina di opere  tra carte , oli e ceramiche.

 Il gioco , tema conduttore di questa mostra ,viene  sviluppato  in forme ed intenti diversi dai i tre artisti ,  geograficamente lontani nord ,  centro e  sud ,

Nespolo a Torino , Montuschi  a Faenza e Donzelli a  Napoli, ma  artisticamente molto vicini .Nespolo ritrova nelle sue opere l’innocenza dell’infanzia ,

con relativa semplicità e freschezza mentale, ironizzando magari involontariamente , nei confronti della troppa saggezza e sottigliezza da cui è assediata

l’arte contemporanea, soprattutto  nelle sue manifestazioni d’avanguardia. Eccolo lì  L’enfant terribile  , è il Pierino la Peste  che ci racconta nel suo

linguaggio elementare  divertendosi, ed ecco qui il linguaggio ludico quasi come un gioco , a raccontarci quello che vede con occhio incantato e malizioso

smontando tutto pezzo per pezzo i   musei, rivisita i grandi maestri  e li ridonda con una scala cromatica di colori primari. Bruno Donzelli –usa un linguaggio

 narrativo , vivace anzi scoppiettante , denso di materismo cromatico ludico-ironico nutrito di spietate rivisitazioni , più che di citazioni. Dunque

un raffinato e furbo cantastorie di altrui gesta pittoriche che graffia e accarezza , smonta e rimonta motivi , situazioni e modelli con una esplosiva

vis ludica dalle infinite risorse. A Giancarlo Montuschi classe 52 preme soprattutto lasciare libero corso alla sua coscienza fantastica, suggerendo

 implicitamente che percorrendo un percorso lontano dal razionalismo economicistico dominante , può sussistere qualche speranza se non proprio

 di  felicità almeno di rasserenante leggerezza-. C’è infatti molto di calviniano nelle atmosfere magico – fiabesche evocate da Montuschi- , con il

suo popolo di maghi , di animali fantastici, creature che veleggiano sullo sfondo o all’interno di mappe, di galassie, pianeti e costellazioni che perviene

alla sapiente sintesi intuitiva del disegno giocoso  e ingenuo dei bambini.

Allegria , colori  e fantasia caratterizzano questa mostra da visitare e soprattutto non vietata ma raccomandata ai minori di 14 anni.

 

A cura di Wilma Brioschi

Uff.stampa  Federico Pezzè  excaliburgallery@tiscali.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl