L'arte di Fabrizio Clerici e Leonor Fini per Corrado Premuda

25/lug/2012 10.35.02 Dora Virtu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Luglio 2012. Lo scrittore e giornalista Corrado Premuda è tra gli autori del catalogo “Fabrizio Clerici. Nello spazio, nel mito” edito da Petruzzi e uscito in concomitanza con la mostra omonima dedicata a Clerici, uno dei maestri della pittura italiana del Novecento, che tutta l’estate, fino al 30 settembre, è visitabile a Umbertide, in provincia di Perugia, alla Rocca per l’Arte Contemporanea. Il testo di Premuda, “Un forziere di enigmi: l’arte di Fabrizio Clerici”, si aggiunge ai contributi da lui scritti negli ultimi anni per altri grandi artisti come Carol Rama, Bice Brichetto e Leonor Fini. In particolare su Leonor Fini Premuda ha realizzato, con Giampaolo Penco, anche un film documentario, “Mais où est Leonor?” (prodotto da Trieste Contemporanea e Videoest), che è stato recentemente acquisito da due importanti istituzioni culturali francesi, il Centre Pompidou e la Bibliothèque Publique d’Information di Parigi. Il film, uscito col sostegno del Fondo Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia, racconta la vita della pittrice triestina Leonor Fini attraverso i luoghi da lei abitati (fra Trieste, Parigi e la Corsica), le parole dell’artista stessa (filmata nel 1992 da Gianfranco Rados nell’unica videointervista in italiano) e i ricordi di amici e collaboratori (tra cui Gillo Dorfles, Daisy Nathan e Richard Overstreet, curatore dell’Archivio Leonor Fini di Parigi). Nel documentario anche le straordinarie immagini del programma “Champ libre” della Televisione Svizzera che vede Leonor Fini nella sua residenza in riva al mare e l’analisi del videoclip della canzone “Bedtime Story” di Madonna in cui la popstar interpreta e cita alcuni dei più famosi quadri dell’artista triestina.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl