Longari Arte Milano partecipa a Tefaf 2014, Maastricht 14-23 marzo

20/gen/2014 11:12:24 ESTER Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Use this area to offer a short preview of your email's content.
View this email in your browser

La Galleria Longari Arte Milano parteciperà al TEFAF (The European Fine Art Fear), la prestigiosa esposizione internazionale dedicata all’arte e all’antiquariato che riunirà a Maastricht dal 14 al 23 marzo 2014 i maggiori esperti e collezionisti del mondo.

La galleria, curata e diretta da Mario, Ruggero e Marco, da sempre ha preso parte alle più importanti esposizioni nazionali, tra le quali spiccano le Biennali di Firenze, Milano e Roma, a cui si è aggiunto quattro anni fa l'invito al Tefaf, riconoscimento internazionale all’approfondito lavoro di ricerca dedicato alla scultura medievale e rinascimentale in quasi sessant’anni di attività.

Per l’occasione ha raccolto una ricca selezione di opere pregiate sottoposte ad un accurato restauro. Tra queste segnaliamo:



MAESTRO INTAGLIATORE VENEZIANO
L'Arcangelo Michele uccide il drago
1480 - 1490
legno, cm 45 x 21,5 x 8

L’Arcangelo Michele uccide il drago, statuetta in legno dipinto realizzata tra il 1480 e il 1490 da un Maestro intagliatore veneziano. Le caratteristiche dell’armatura dell’arcangelo, con un’enfasi maggiore sull’ornamentazione “all’antica”, richiamano fortemente la tradizione fiorentina rinascimentale che potrebbe avere influenzato la scultura veneziana tramite Andrea del Verrocchio, a Venezia dal 1481 al 1488 per la costruzione del monumento equestre di Bartolomeo Colleoni. L'opera assomiglia notevolmente ad un’importante statua posta al centro dell’altare della cappella dedicata all’Arcangelo Michele nel transetto sinistro della Basilica dei Frari nel centro di Venezia.



ANNIBALE CACCAVELLO
Compianto sul Cristo morto
XVI Secolo, prima metà
Marmo di Carrara, cm 38 x 21,5 x 3

Un bassorilievo in marmo di Carrara raffigurante il Compianto sul Cristo morto attribuito ad Annibale Caccavello per gli elementi stilistici e i modelli figurativi legati al contesto napoletano della prima metà del Cinquecento, in particolare alle opere di Giovanni Marigliano detto Giovanni da Nola con la cui bottega Caccavello intrattenne un’intensa collaborazione tra gli anni Trenta e Quaranta del XVI secolo. Il formato ridotto del pannello suggerisce una provenienza o da una anconetta legata alla devozione privata o dalla predella di una pala d’altare marmorea.  



FRANCESCO DEL VECCHIO
Calvario
1770 ca
legno intagliato e policromato, cm 68 x 64 x 30

Un Calvario realizzato intorno al 1770 in legno finemente intagliato e riccamente policromato, attribuito a Francesco Del Vecchio, attivo a Napoli nella seconda metà del XVIII secolo. L'impianto compositivo dell'opera e le peculiarità stilistiche dei personaggi permettono di collegare il gruppo scultoreo alla scuola napoletana del Settecento. La proposta attributiva della scultura si basa sulla figura del San Giovanni Evangelista, posta all'estremità destra dell'insieme, che recupera il taglio disegnativo, i dettagli del volto e della capigliatura, gli intacchi netti e profondi dei panneggi e i colori cupi di una statua dello stesso soggetto che si trova nella chiesa di San Gregorio Armeno a Napoli e che con molta probabilità è stata realizzata da Francesco Del Vecchio.

LAPO DI GIROLAMO DA COMO
Presentazione
Primo terzo del XIV secolo
Altorilievo in marmo di carrara, cm 68 x 40 x 11

Un altorilievo in marmo di Carrara raffigurante la Presentazione, attribuito a Lapo di Girolamo da Como, scultore di origini lombarde attivo in Toscana nel primo terzo del XIV secolo. L'opera con molta probabilità faceva parte di un gruppo scultoreo più complesso di “Presentazione al donatore” realizzato per ornare un monumento funebre e composto da un Santo protettore che presenta il “donatore” alla Vergine Maria. Gli abiti dell'uomo inginocchiato, un talare lungo fino ai piedi con ampia cappa e un berretto con lunga coda, suggeriscono la sua appartenenza al ceto più elevato della città, aspetto sottolineato dalla presenza del leone, simbolo di forza. Le figure sono estremamente solide, i corpi quasi abbozzati e il panneggio si caratterizza per le pieghe rade.

 

 

Longari Arte Milano, nasce nella centralissima Via Bigli agli inizi degli anno ’50, sede ancora oggi della Galleria. Oltre a partecipare a prestigiose mostre internazionali, ha contribuito con prestiti di opere a varie esposizioni culturali in Italia e all’estero, e collaborato con importanti musei e istituzioni. Agli anni ’70 infatti risale un acquisto importante da parte del Vaticano di sculture lignee che ancora oggi si possono ammirare in diverse collocazioni della Santa Sede. Più recenti sono state le vendite al Getty Museum di Los Angeles e al Cleveland Museum di una parte della collezione di frammenti miniati italiani, medioevali e rinascimentali.

Tra le esposizioni a cura della Galleria spiccano “La mostra di sculture lignee” presso il centro Pirelli negli anni 70, quindi tra le mura di Via Bigli “Dalla Bibbia di Corradino a Jacopo della Quercia. Sculture e miniature italiane del Medioevo e del Rinascimento” a metà anni ’90; “Un crocifisso del trecento lucchese. Attorno alla riscoperta di un capolavoro medievale in legno” esposto nel 2010 per un lungo periodo presso il Museo Diocesano di Milano; la mostra del novembre 2012 “Inedite sculture in legno dal Duecento all'Età della Maniera”.
Annualmente vengono pubblicati gli “Spunti per conversare”, quaderni dedicati allo studio delle ultime acquisizioni per il piacere di collezionisti, Musei e Biblioteche d’arte.

 

 

 

 

Longari Arte Milano
Milano, Via Bigli 12
Telefono +39 02 89697848
www.longariartemilano.com info@longariartemilano.com

 

Tefaf
Stand 184
Maastricht Exhibition & Congress Centre
Forum 100
6229 GV Maastricht
The Netherlands
www.tefaf.com

 

 

 

Ufficio stampa: Studio Ester Di Leo - Tel. +39055223907 Mob. +39348 3366205 esterdileo@gmail.com





Download comunicato

 

Copyright © 2014 Studio Ester Di Leo, All rights reserved.
Ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 196/2003 del nuovo Codice sulla Privacy, le E-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il Suo indirizzo si trova nella Mailing List dello Studio Ester Di Leo. Le abbiamo inviato fino ad oggi inviti ed informazioni riguardanti le nostre mostre e iniziative culturali. Nel caso in cui le nostre comunicazioni non siano per Lei interessanti, può chiedere in ogni momento di essere rimosso dalla nostra Mailing List inviando una E-mail con oggetto "CANCELLAMI" all' indirizzo esterdileo@gmail.com. Le assicuriamo che i dati saranno da noi trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati a terzi. Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. In ogni momento e gratuitamente potrà esercitare i Suoi diritti ed ottenere l'aggiornamento, la rettifica e la cancellazione dei Suoi dati.

Our mailing address is:
Studio Ester Di Leo
Via Romana, 76b/r
Firenze, Firenze 50125
Italy

Add us to your address book


unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by MailChimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl