8 febbraio - Marco Damilano presenta Chi ha sbagliato più forte alla Ergot di Lecce

07/feb/2014 15.25.59 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Presentazione del libro "Chi ha sbagliato più forte. Le vittorie, le cadute, i duelli dall'Ulivo al Pd" (Laterza) di Marco Damilano, giornalista e inviato di politica interna per il settimanale “l’Espresso” e volto noto della trasmissione “Gazebo” su Rai3. L'incontro sabato 8 febbraio (ore 18.00 - ingresso gratuito) alle Officine Ergot di Lecce ed è organizzato dal gruppo informale (Ri)Generazione Politica.
 
segnalato da Ubaldo Villani-Lubelli

sabato 8 febbraio - ore 18.00
Officine Ergot - Lecce
Ingresso gratuito
Info 3394313397

MARCO DAMILANO
Il giornalista romano, inviato di politica interna per il settimanale “l’Espresso” e volto noto della trasmissione “Gazebo” su Rai3,
presenta
"Chi ha sbagliato più forte. Le vittorie, le cadute, i duelli dall'Ulivo al Pd".





Dal sogno della Canzone popolare di Ivano Fossati, l’inno dell’Ulivo, ai centouno che a volto coperto hanno eliminato Romano Prodi dalla corsa per il Quirinale. Dalla democrazia dei cittadini alla palude delle larghe intese. È il risultato di una guerra civile a sinistra durata vent’anni. Una catena di ambizioni personali, rivalità tra capi, logiche di conservazione degli apparati che ha spezzato la speranza di un partito nuovo e ha condotto a sconfitte disastrose. Una debolezza culturale, istituzionale, perfino etica, che si è conclusa con una catastrofe. Questa è la prima storia del centrosinistra della Seconda Repubblica, in presa diretta. Un diario personale e politico. Con le voci di quattro protagonisti, Romano Prodi, Massimo D’Alema, Walter Veltroni, Arturo Parisi, e di un testimone d’eccezione, Nanni Moretti. Le vittorie, le cadute, i duelli. I leader e i personaggi minori, le loro debolezze e i voltafaccia, le rivelazioni di un traditore. Ma anche il racconto del popolo dell’Ulivo, che si muove come un fiume carsico e irrompe a sorpresa. I movimenti, i girotondi, le file ai gazebo delle primarie che spesso capovolgono i risultati già scritti: un’incredibile riserva di passione e di militanza nei tempi delle appartenenze liquide e dell’anti-politica crescente. Il ritratto di una, due generazioni che non ci stanno a farsi tradire da chi ha sbagliato più forte.

Marco Damilano ha pubblicato, tra l’altro: Democristiani immaginari (Vallecchi 2006); Il partito di Dio. La nuova galassia dei cattolici italiani (Einaudi 2006); Lost in Pd. Partito democratico: chi l’ha fatto, chi l’ha distrutto, chi lo ricostruirà (Sperling & Kupfer 2009); Spoon River di Arcore. Antologia di un impero al crepuscolo (Aliberti 2011).

Info 3394313397

Officine Culturali Ergot
Libreria Interno 4
Piazzetta Falconieri 1/b
73100 Lecce
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl