Independent Project Records and Press. Musica e design tipografico nell’opera di Bruce Licher

03/apr/2014 20:14:47 Von Holden Studio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VON HOLDEN STUDIO
Via Fastuca 2, Palermo
vonholdenstudio.com / info@vonholdenstudio.com

INDEPENDENT PROJECT RECORDS AND PRESS
Musica e design tipografico nell’opera di Bruce Licher
A cura di Direct Cut and Von Holden Studio

Inaugurazione sabato 19 aprile 2014 ore 19.00
Dal 21 aprile al 10 maggio 2014
Martedì – sabato, 17.00 – 20.00

Dal 21 aprile al 10 maggio 2014 a Palermo, Von Holden Studio, in stretta sinergia con Direct Cut, presenta ed ospita Independent Project Records and Press. Musica e design tipografico nell’opera di Bruce Licher, mostra volta ad approfondire la trentennale carriera di Bruce Licher.
La mostra si inaugura Sabato 19 aprile 2014, in concomitanza della settima edizione del Record Store Day.
Nello stesso giorno, a partire dalle ore 18.00, Rizzo Manufacture Studio aderirà al Record Store Day ospitando gli stand delle etichette musicali palermitane, nonché una piccola anticipazione della mostra.



Musicista, artista e designer, Bruce Licher fonda nel 1981 a Los Angeles l’Independent Project Records, etichetta discografica affiancata a partire dal 1982 dalla stamperia artigianale Independent Project Press. Due realtà di assoluto rilievo che hanno marchiato in maniera indelebile il fermento culturale californiano degli anni ’80 e ’90, e aggiunto un tassello importante al sodalizio tra design ed industria discografica, lungo un percorso battuto da etichette coeve come Factory, 4AD, Crass Records che, pur muovendo da intenti differenti, con l’IPR condividono l’indiscussa capacità di generare un immaginario visivo a tutto tondo.
 
Dopo aver fondato il collettivo industrial dei Neef ed aver dato alle stampe alcuni 7’’ di matrice rumorista – Project 197, Bridge, Them Rhythm Ants – tutti targati Independent Project Records, Licher ancora studente della UCLA e con la complicità di tre colleghi d’università dà vita alla prima formazione dei seminali Savage Republic, precedentemente battezzati Africa Corps.
È il 1982 e i Savage Republic danno vita al capolavoro Tragic Figures, LP che ha il merito di inaugurare l’era del trance-rock californiano; una nervosa miscela di post-punk, psichedelia e tribalità primitiva, che anni più tardi i Red Temple Spirits porteranno alle estreme conseguenze e che gli Scenic, un’altra delle incarnazioni di Licher, dilateranno in un suono che può dirsi antesignano di certo post-rock.
Nello stesso anno, dopo aver appreso l’arte della stampa tipografica al Women’s Graphic Center di Los Angeles, Licher progetta e stampa personalmente gli artwork degli album prodotti dall’IPR, ponendo le basi per la nascita della stamperia artigiana Independent Project Press, che da Los Angeles migrerà per 17 anni a Sedona in Arizona e, successivamente, nell’attuale sede di Bishop, una cittadina nella zona est della Sierra Nevada.
I progetti firmati da Bruce Licher – designer in grado di plasmare le regole tradizionali della composizione tipografica – particolarmente ricchi di dettagli così come tutto il materiale promozionale (cartoline, inviti, locandine e persino francobolli) e realizzati avvalendosi quasi esclusivamente della stampa a caratteri mobili su cartone pressato, oltrepassarono rapidamente il circuito californiano, conquistando le attenzioni di clienti d’eccezione come Public Image Ltd, R.E.M., Stereolab, oltre a ben due nomination ai Grammy Awards.
Di recente, il suo caratteristico approccio al design è stato oggetto di due importanti mostre curate dal National Design Cooper-Hewitt Museum di New York e di alcune mostre negli Stati Uniti ed in Francia.
 
Independent Project Records and Press. Musica e design tipografico nell’opera di Bruce Licher focalizza l’attenzione su alcuni tasselli fondamentali tratti dal variegato catalogo dell’etichetta. Tra questi, i 10” che compongono la “Archive Series” (For Against / In the marshes 1990, Autumnfair / Glaciers and gods 1990, Abecedarians / The other side of the fence 1990, Deception Bay / Fortune Days 1991, Fourwaycross / Pendulum 1993); 7” quali Savage Republic / Tragic Figures 1984, Red Temple Spirits / New land 1989, For Against / Don’t do me any favors 1993, Scenic / Sage 1996, Scenic – Lanterna / Live recordings 1997, ed infine i 12” Kommunity FK / Close one sad eye 1985, Scenic / Acquatica 1996.
 

Fotografie: Noemi La Pera
Traduzione: Claudio Cataldi
Si ringrazia: Bruce Licher

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl