Bracciano Pessime condizioni strada Settevene-Palo tre sindaci scrivono alla Provincia di Roma affinché intervenga

Allegati

15/mag/2014 10:25:42 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Tra Bracciano e Cerveteri, nuove forme di turismo ?

I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE, Associazione nazionale di volontariato, facendo proprie e constatando con alcuni aderenti la veridicità delle segnalazioni provenienti da cittadini del Comune di Bracciano, ha segnalato agli organi preposti l’assidua presenza di giovani donne, probabilmente di cittadinanza extracomunitaria, che quotidianamente esercitano la prostituzione lungo il tratto di strada Settevene Palo denominato “Cerveterana” e ricadente nel Comune di Bracciano.

Vista la frequenza del fenomeno e il numero consistente delle giovani prostitute, non è da escludere che queste ultime possano essere vittime di una vera e propria tratta degli esseri umani, organizzata da gruppi malavitosi, anche di tipo mafioso.

Ad oggi non risultano essere state attivate o pubblicizzate le idonee iniziative atte a contrastare il triste fenomeno che, spesse volte, risulta essere uno dei viatici con cui la criminalità organizzata si insedia e contamina i territori.

Sarebbe opportuno, ad avviso di questa Associazione, che venissero avviate le giuste misure di prevenzione e repressione e che il Sindaco della città di Bracciano, anche al fine di tutelare la sicurezza dei cittadini che percorrono in automobile quella importante via di comunicazione, emettesse una idonea ordinanza, al pari di quanto fatto da altri sindaci in moltissime altre città italiane.

Lo segnala il Dr. Antonio Turri, Presidente nazionale dell' Associazione nazionale di volontariato I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE.

 

 

 

Bracciano (RM), l'immondizia tra le antiche vestigia etrusche...

 

ETRURIA MERIDIONALE: CUPINORO (DISCARICA COMPRENSORIALE)
AREA ARCHEOLOGICA lungo la
strada Settevene Palo denominato “Cerveterana” ?

 

Si premette che è datata 17 novembre 1992 una comunicazione del soprintendente della Soprintendenza Archeologica per l'Etruria Meridionale Dr. Giovanni Scichilone nella quale veniva segnalata la presenza di testimonianze di epoca romana individuate durante i lavori di sbancamento per la costruzione della discarica nella località Cupinoro.

 

All'epoca il soprintendente invitava a concordare un programma di tutela e/o di eventuale valorizzazione della medesima presenza al fine di non creare danneggiamenti alla struttura antica.

 

Pochi anni dopo, in una lettera del 27 giugno 2000, la stessa soprintendenza, diretta dalla Dott. ssa Anna Maria Moretti, ribadì che l'area di Cupinoro è inserita nel PTPR, revisione dei precedenti PTP, ambito territoriale n. 3, come "area Archeologica", ai sensi dell'art. 13, comma 2 della L.R. 24/98, quindi l'area è sottoposta a tutela.

 

Nel catalogo del Museo Civio di Trevignano Romano (Trevignano Romano. Museo Civico e area archeologica. Tipografia La Piramide, Roma, 2002) è, inoltre, dichiarato che "A sud di Bracciano, nelle località di S. Giuliano, Fontanile dell'Aspro, Cupinoro, Macchia Muraccioli, il fenomeno della depredazione da parte di scavatori clandestini ha reso noto un settore di notevole interesse storico-archeologico".

 

Purtroppo le indagini archeologiche e lo studio dei documenti storici hanno riguardato parzialmente solo alcuni centri, mentre la fascia intermedia ove è collocata la località di Cupinoro, a parte Caere, non è mai stata interessata da indagini sistematiche ed approfondite, ma non per mancanza di dati: non dobbiamo pensare ad un territorio vuoto dal momento che sono molte le segnalazioni di ritrovamenti casuali di frammenti di manufatti antichi di epoche diverse effettuati durante semplici lavori agricoli nei terreni circostanti a partire da Castel Giuliano e solo malamente o per nulla segnalati alle autorità.

 

È un territorio che meriterebbe una speciale tutela di conservazione volta ad evitare qualsiasi provvedimento dannoso per le vestigia del passato poco note ed ancora da scoprire.

 

Si invita la competente Soprintendenza a verificare la portata culturale della zona circostante Cupinoro sia in quanto area di interesse archeologico sia in quanto area intermedia tra due aree di notevole interesse archeologico, storico, storico-artistico, paesaggistico ed ambientale, quindi turistico.

 

La necessità di indagini e ricognizioni territoriali, con l'ausilio di tecniche moderne, è volta a localizzare testimonianze ancora sepolte sotto la terra (o sotto l'immondizia) ed a preservarle per quando sarà possibile efettuare studi sistematici dell'area volti a definire ed a chiarire la natura delle vestigia stesse.

 

Bracciano, 13 maggio 2014

 

Elena Felluca

 

https://www.youtube.com/watch?v=6mWhLLBO4kc

 

 

 

Da: Fuori dal Comune - Bracciano [mailto:fuoridalcomune@comune.bracciano.rm.it]
Inviato: mercoledì 14 maggio 2014 13.52
A: Fuori dal Comune - Bracciano
Oggetto: Bracciano Pessime condizioni strada Settevene-Palo tre sindaci scrivono alla Provincia di Roma affinché intervenga

 

NOTA INFORMATIVA

 

Pessime condizioni strada Settevene-Palo: tre sindaci scrivono alla Provincia di Roma affinché intervenga

 

Nota congiunta si sindaci di Bracciano. Cerveteri e Ladispoli

 

Avanzata da tre sindaci la richiesta di interventi urgenti sulla strada Settevene-Palo che collega Bracciano a Cerveteri. Con una nota congiunta i sindaci Alessio Pascucci di Cerveteri, Giuliano Sala di Bracciano e Crescenzo Paliotta di Ladispoli, hanno inoltrato una richiesta urgente alla Provincia di Roma affinché intervenga “a realizzare con massima urgenza tutti gli interventi necessari a ripristinare la sicurezza e la percorribilità della strada”.

Nella nota si è fatto particolare riferimento alle condizioni della strada ai chilometri 12,500 e 13,100 di via Settevene Palo e si è sottolineato  inoltre come l’arteria abbia una grande importanza per la viabilità locale in quanto collega il litorale e l’entroterra.

 

 

fuoridalcomune@comune.bracciano.rm.it - 06/99816375

 

Bracciano, 14 maggio 2014 - CS 58-2014

 




Questa e-mail è priva di virus e malware perché è attiva la protezione avast! Antivirus .


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl