LORIS LIBERATORI-Roma, GALLERIA AUGUSTO CONSORTI-SABATO 18/11 ore 18.00

LORIS LIBERATORI-Roma, GALLERIA AUGUSTO CONSORTI-SABATO 18/11 ore 18.00La S.V. è invitata all'inaugurazione della mostraLORIS LIBERATORIRiflessiche avrà luogo sabato 18 novembre alle ore 18.00Roma, Galleria Augusto ConsortiVia Margutta 52/aSarà presente l'artistaDopo aver dipinto i moti del mare, frantumando le onde e la loro energia, Loris Liberatori ha avuto bisogno di fermarsi a riflettere... e cosa meglio deiriflessi sulle limpide acque di Ninfa può offrire l'occasione per ripensare alle cose e al loro senso più nascosto.

15/nov/2006 11.10.00 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La S.V. è invitata all'inaugurazione della mostra


LORIS LIBERATORI
Riflessi


che avrà luogo sabato 18 novembre alle ore 18.00
Roma, Galleria Augusto Consorti
Via Margutta 52/a


Sarà presente l'artista


Dopo aver dipinto i moti del mare, frantumando le onde e la loro energia, Loris Liberatori ha avuto bisogno di fermarsi a riflettere... e cosa meglio dei
riflessi sulle limpide acque di Ninfa può offrire l'occasione per ripensare alle cose e al loro senso più nascosto.
RIFLESSI della natura sulle mobili ed argentee acque di Ninfa, ora splendido giardino realizzato dalla principessa Caetani tra le rovine dell'antica città
abbandonata. Il racconto di una giornata, con le sue variazioni di luce, da un punto di vista originale, deformato dagli specchi d'acqua fermi o in
movimento, un 'occasione per riflettere anche su se stessi e sulla propria anima.
RIFLESSI, sara' ospitata presso la Galleria Augusto Consorti, via Margutta da sabato 18 novembre all'11 dicembre 2006. Orario 10,30-13,00.
16,00-20,00; lunedì mattina chiuso, domenica su appuntamento.
Loris Liberatori , nato a La Spezia nel 1958. vive e lavora a Roma dove dirige l'Ecole d'art Martenot. Appassionato della pittura di Afro, Burri e del
grande maestro cinese Zao Wou Ki, percorre un suo itinerario attraverso il linguaggio dell'astrattismo, usa la magia del colore, la forza della materia ,
il potere del segno per elaborare un codice personale, forte e poetico. Grandi tele divise in pannelli per inglobare lo spazio, diventano come finestre su
un mondo liquido e luminoso e offrono allo spettatore una lettura inaspettata del paesaggio.


Ufficio Stampa:
Novella Mirri, tel. 06/6788874; cell. 335/6077971; ufficiostampa@novellamirri.191.it
Assistenti: Paola Saba, Allegra Seganti, Annalisa Inzana

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl