CS: Domani 27 maggio: Showcase del disco "Painted Notes" @ Antisala dei Baroni - Maschio Angioino

26/mag/2014 14.44.40 Raffaele Catello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

con preghiera di pubblicazione/divulgazione,

grazie.


Esce il 27 maggio 2014

“PAINTED NOTES”
di Paolo Palopoli, Isabella Arbace e Valentina Ranalli

SHOWCASE DI PRESENTAZIONE

MARTEDI’ 27 MAGGIO

NAPOLI  - ANTISALA DEI BARONI �“ Maschio Angioino (p.zza Municipio)

ORE 17 - INGRESSO LIBERO

Modera: ROBERTA D’AGOSTINO

 



Esce martedì 27 maggio “Painted Notes” progetto a metà tra il jazz, il pop e la musica classica dei musicisti Paolo Palopoli (chitarra) e Isabella Arbace (Flauti), a cui si aggiunge
la cantante Valentina Ranalli, fresca di partecipazione alla seconda edizione di “The Voice of Italy” (attualmente in onda su Rai 2) nel team di Raffaella Carrà.


Lo showcase di presentazione del progetto è previsto sempre martedì 27 maggio, a partire dalle ore 17 presso l’Antisala dei Baroni al Maschio Angioino di Napoli.

Modererà l’incontro la giornalista Roberta D’Agostino. 


Il disco (etichetta Full Heads) è acquistabile nei migliori negozi di dischi, distribuito da Audioglobe, e in tutti gli store digitali.


Link iTunes:  https://itunes.apple.com/hk/album/painted-notes/id841830939



*****************************


“Painted Notes” nasce dalla collaborazione della flautista americana Isabella Arbace con il chitarrista partenopeo Paolo Palopoli a cui si aggiunge successivamente la voce di Valentina Ranalli. I musicisti, con background completamente diversi, decidono di dare vita ad un progetto originale di brani inediti e di arrangiare standards jazz in maniera del tutto innovativa, facendo confluire in esso le personali storie musicali legate al jazz, alla musica classica, alla musica contemporanea ed al pop/rock.


Prendono parte al progetto anche alcuni ospiti quali Elisabetta Serio al piano, Leonardo Massa al violoncello ed Emiliano De Luca al basso. Gli artisti hanno messo in relazione vari stili, senza confini o limiti di impostazioni, ma puntando all’obiettivo comune che è la Musica, lavorando assieme per l'unicità e la bellezza del jazz, della musica classica, pop, rock e contemporanea.

 

“Painted Notes” è un dipinto in cui convivono sonorità eteree e soffuse della musica contemporanea con tinte calde e decise del jazz. Passaggi articolati in pieno stile barocco si fondono con la Samba brasiliana, la musica di Samuel Barber introduce le sonorità di John Coltrane, la sperimentazione più estrema si lega allo swing tipico del Manouche, le composizioni originali, invece, a volte piene di intenso lirismo, a volte divertenti, sperimentali, non sono mai scontate, ma fanno intuire una ricerca mai fine a se stessa.


 
Guida all’ascolto del disco:    

In "All the Things you Are”, si sono fuse progressioni jazz a frasi melodiche barocche, come ad esempio dove la geometria tipica di quelle sonorità lascia spazio allo swing manouche con finale a sorpresa. Oppure si è miscelata un'introduzione della “Partita di Bach” per flauto a una samba brasiliana di Jobim dal titolo “Black Orpheus”, trasformandola appunto nel divertente titolo di “Bach Orpheus”.

È stata fatta convivere un’ introduzione di flauto solista di Samuel Barber con "Central Park West" di John Coltrane. L’interludio del brano, invece, è intitolato “Dark Notes”, per esprimere sonorità altezzose e capricciose tra flauto e chitarra.

"Waves" descrive la bellezza del golfo di Napoli, così imponente, senza limiti di tempo, né barriere, un suono nuovo che scaturisce da una città di antiche origini, una città che cerca un riscatto.

Mirror waters” è una semplice e frizzante melodia che si arricchisce di armonie eleganti  e di libere improvvisazioni. Il brano è dedicato al misterioso mondo degli oceani .

Painted Lives” è una melodia con influenze bebop che si denotano specialmente nella voce solista che si accompagna ai loops di chitarra. A completare il tutto un intervento a “schizzo” del delicato flauto.



Dicono del progetto:

 Isabella e Paolo sono riusciti a creare un caleidoscopio di forme e colori che incantano e rapiscono l'ascoltatore, conducendolo in un viaggio di note e suoni, dove il classico si fonde con il contemporaneo, in una collaborazione immaginaria tra Bach, Coltrane, Morricone e Samuel Barber; il risultato rapirà l'ascoltatore, che sarà cullato dal blues.

Il viaggio comincia con lo standard di Jerome Kerns “All the things you are” meravigliosamente arrangiato e interpretato da Isabella Arbace e Paolo Palopoli e dal loro gruppo. Preparatevi per una bellissima esperienza di ascolto.

Marc Mommaas

Tenor Saxophonist, composer, co-founder and co-director from New York Jazz Workshop

 

   

TRACKLIST

 

1.    All the Things you are (Hammerstain/Kern arr. Palopoli/Arbace)

2.    Painted Lives (Palopoli/Arbace/Ranalli)

3.    Central park west (Barber/Coltrane arr. Palopoli/Arbace)

4.    Il mercante di sogni (Palopoli)

5.    Bach Orpheus (Bach/Jobim arr. Palopoli/Arbace)

6.    Mirror waters (Palopoli/Arbace/Ranalli)

7.    Your love (Morricone)

8.    Blue, blue, blues (Palopoli/Arbace/Ranalli)

9.    Waves (Palopoli/Arbace)

 

 

 

Credits

Paolo Palopoli: Chitarre, Synth, arrangiamenti

Isabella Arbace: Flauti, arrangiamenti

Valentina Ranalli: Voce e Arrangiamenti nei brani 2, 6, 8

Elisabella Serio: Piano e Keyboards nei brani 4, 7

Leonardo Massa: Violoncello nel brano 1

Emiliano De Luca: Basso Acustico nei brani 1,4

Genny Esposito: Sound Engineer in 1, 3, 4, 5, 7, 9

Giuseppe Mazzillo: Sound Engineer in 2, 6, 8

Davide Barbarulo: Mastering



Etichetta: Full Heads
Formato: Cd singolo in Jewel Box
Prezzo: € 10 (prezzo consigliato)






--
Lello Catello
Ufficio Stampa - Comunicazione - Eventi
raffaelecatello@gmail.com - 333 3871968
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl