“Spoleto incontra Venezia”: La storica Cantina Girardi presente in qualità di partner

02/set/2014 14.32.59 UffStampaMilano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In occasione dell'imminente inaugurazione della grande mostra di "Spoleto incontra Venezia" che si terrà dal 28 Settembre al 24 Ottobre 2014, con la curatela di Vittorio Sgarbi e la direzione del manager Salvo Nugnes, si è creata una positiva collaborazione sinergica in ambito commerciale con la storica Cantina vinicola Girardi, situata a Farra di Soligo in Valdobbiadene, nella provincia di Treviso. 

La lunga tradizione delle origini aziendali risale al 1925, quando il fondatore Martino Girardi acquista il primo appezzamento terriero e inizia a coltivare le zone collinari più soleggiate, congeniali alla produzione dell'ottimo vino prosecco. Negli anni successivi il figlio Virgilio Girardi apprende la difficile arte della viticultura mantenendosi sempre fedele agli insegnamenti ricevuti. L'amore, la passione e la dedizione famigliare sono la filosofia di vita, che ancora oggi prevale nell'attenta e premurosa cura dei vigneti, delle uve e dei processi di vinificazione. 

Attualmente il "timone" dell'attività è passato al rinomato enologo Luca Girardi, sostenuto anche dal prezioso supporto delle sorelle, che si dedica alla ricerca di vini di classe, nuovi, freschi e inebrianti, e lavora partendo direttamente dal grappolo d'uva, pressato e immerso in un procedimento di trasformazione naturale dei lieviti, che genera un prodotto eccellente, nella ricerca dell'assoluta perfezione per il sublime "nettare degli dei". 

Girardi nell'intento moderno innovatore segue personalmente cliente per cliente, paese per paese, città per città, per spiegare al meglio le scelte produttive e l'impronta commerciale da lui perseguita. Puntando con particolare propensione al comparto degli spumanti e dei prodotti con le "bollicine" fornisce una consistente garanzia per il consumatore, focalizzandosi su etichette mirate e in linea con le primarie richieste di mercato. Girardi spiega "volutamente non ho agenti e punto sulla filiera cortissima, che implica maggior dispendio di lavoro, ma fornisce una miglior garanzia al consumatore finale sulla validità del rapporto costo/beneficio a vantaggio della massima qualità, che non è più succube del prezzo e della rincorsa al ribasso più estremo". 

E prosegue sottolineando "La Cantina Girardi vuole porsi all'avanguardia per la certificazione, per l'attenzione ai clienti nei contatti continui, per i servizi diretti ai consumatori, per il privilegio dei canali di vendita e dei mercati d'acquisto, per il prezzo equo ma giusto, senza mai applicare prezzi diversi e fuorvianti per la stessa etichetta".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl