titolo: Agarte mostra internazionale a scopo benefico

La mostra si aprirà al pubblico con l'inaugurazione ufficiale dal titolo"Vernice"giorno 2 febbraio alle ore 19.00.

28/gen/2007 17.49.00 Elisa Toscano Relazioni Pubbliche e Marketing Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

AGATARTE a cura di Francesco Gallo

Chiesadi San Giuseppe al Duomo via Vittorio Emanuele 217 Catania

Dal2 al 23 febbraio 2007

 

COMUNICATO STAMPA

 

Fede, arte e cultura, nella solidarietà.

 

La galleria “Dietrole quinte” e l’associazione ONLUS “Agata donna per le donne” hannoorganizzato a Catania una mostrainternazionale a scopo benefico di 50 opere realizzate da 50 artistiinternazionali con tema Sant’Agata.

La mostra si aprirà al pubblico con l’inaugurazione ufficiale dal titoloVernicegiorno 2 febbraio alle ore 19.00.

Questi i nomi degli artisti: Alberto Abate; Daniele Alonge;Guido Baragli; Angelo Barone; Alessandro Bazan; Giuseppe Bertolino; TanoBrancato; Antonio Brancato; Andrea Caruso; Arturo Casanova; Girolamo Ciulla;Dario Colombo; Leterio Consiglio; Liborio Curione; Leonardo Cumbo; Prisco DeVivo; Vittorio d’Augusta; Juan Esperanza; Antonio Freiles; Enzo Federici;Giovanni Frangi; Raimondo Galeano; Rosario Genovese; Lillo Giuliana ;AttilioGiordano; Grelo; Enzo Indaco; Michele Lambo; Alfonso Leto; Marco Lodola;Giorgio Lupatelli; Piero Maniscalco; Silvio Marchese; Alfred Milot; Nino Mustica; AlìNassredin; Sergio Pausig; Pino Pinelli; Franco Politano; Antonio Pugliese;Giovanni Rizzoli; Croce Taravella; Eric Turroni; Leonardo Santoli; Cetti Scuto;Turi Simeti; Franco Spena; Sandra Virlinzi; Nicola Zappalà.

 

 

Le 50 opere sono poste invendita ed il ricavato sarà interamente devoluto all’associazione“Agata donna per le donne” che opera a favore della ricerca sul tumore al seno, oltre ad attività di informazionealle donne per la diagnosi precoce e la prevenzione, per favorire ilreinserimento affettivo e sociale ed ottenere la sensibilizzazione delleistituzioni e dell’opinione pubblica.

 

L’aspetto artistico della manifestazione, curata dal prof. Francesco Gallo docente pressol’Accademia di Belle Arti di Napoli ed organizzata dalla galleria “Dietro le quinte”, si poggia sulcontributo gratuito di 50 artistiinternazionali che hanno fornito un’opera, che si ispira a Sant’Agata,che è realizzata su un identico supporto per ciascun artista, una tavola didimensione modulare 60x60 cm.

In occasione della festa di Sant’Agata si vuolericordare la Santasoprattutto come protettrice della donnache allatta e del seno, in memoria del suo martirio che quella parte del corpoorribilmente mutilò; anche per questo motivo la Santuzza catanese èvenerata in tutto il mondo.

La manifestazione vuole coniugare la fede alla cultura,mediante una gara di solidarietà tra gli appassionati d’arte italiani.

 

“In Sicilia la mortalità acausa del tumore al seno è del 15% superiore alla Lombardia. Non è un problemadi cure, ma di ritardo di diagnosi perché nelle nostre donne è ancora limitatala cultura della prevenzione. Spesso il medico interviene quando ormaic’è poco da fare e l’elenco dei lutti si allunga”.

Sara Pettinato, medico, presidentedell’Associazione “Agata donna per le donne” onlus, spiegasubito il motivo dell’abbinamento tra arte, cultura e scienza.“Anche una mostra di quadri può servire a diffondere la cultura dellaprevenzione, ricordando il martirio di Sant’Agata e facendolo diventareil team comune di una rassegna che vedrà coinvolti 50 artisti che venderanno leloro opere a un costo al di sotto delle reali quotazioni di mercato e il cuiricavata servirà per acquistare una strumentazione per lo screening preventivodel tumore al seno da collocare in una unità mobile che possa operare sulterritorio”.

L’iniziativa è sostenutadall’assessore provinciale alle Politiche culturali, Serafina Perra:“l’evento artistico si sposa con quello della cultura dellaprevenzione e s’innesta in un contesto di rinnovato interesse per i temidella diagnosi precoce che permetterebbe a 8 donne su 10 di guarire, unrisultato impensabile appena venti anni fa quando le guarigioni non superavanoil 40 per cento”.

“Agatarte” ha ottenutoanche l’entusiastica partecipazione dell’Accademia di Belle arti,rappresentata dal direttore Carmelo Nicosia che ha sottolineato, oltre alla validità deicontenuti artistici, quello  della diffusione della consapevolezza del problemain termini medici e sociali.

L’aspetto artistico è statosupervisionato dal prof. Francesco Gallo, dell’Accademia di Belle arti diNapoli, e dagli ideatori del progetto Franco Politano, direttore artistico, e Daniela Arionte  dellaGalleria “Dietro le quinte”.

Francesco Nicolosi Fazio,amministratore unico di gruppo Ambiente srl, sponsor privatodell’iniziativa, ha, infine, auspicato un sempre maggiore intervento diaziende private a sostegno delle attività che possano portare benefici nellaqualità della vita.

.

 

Ufficio stampa e Media Relations:

Elisa Toscano

info@parlareinpubblico.it

 

l’interopress è scaricabile all’indirizzo web: www.parlareinpubblico.it/agata_arte.htm  e  www.dietrolequinte.org  

 

AVVISO DI CONFIDENZIALITÀ

Questo messaggio ed i suoi eventuali allegatipossono contenere informazioni confidenziali,di proprietà, legalmente protette. È destinato all'utilizzo esclusivo deldestinatario sopra indicato; riservatezza e confidenzialità non sono modificatida eventuali errori di trasmissione. Se il messaggio raggiunge destinataridiversi da quelli previsti, non deve essere utilizzato, diffuso, copiato conqualunque mezzo, o intraprendere azioni basandosi su di esso. Se ha ricevutoquesto messaggio per errore, La preghiamo di volerlo distruggere (unitamente adallegati ed eventuali copie dello stesso) e di volerci cortesemente informare del fatto scrivendo al mittente.

CONFIDENTIALITY NOTICE

This message and its attachments (ifany) may contain confidential, proprietary or legally privileged information and it is intended only for the use ofthe addressee named above. No confidentiality or privilege is waived or lost byany erroneous transmission.

If you are not the intended recipient ofthis message you are hereby notified that you must not use, disseminate, copyit in any form or take any action in reliance on it. If you have received thismessage in error, please, delete it (with attachements and any copies of it)and kindly inform the sender.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl