Cambi di appalto con ricaduta occupazionale

#SiamoTuttiUptime #ddlappalti Omniroma-CALL CENTER, MICCOLI (PD): SOLIDARIETÀ A LAVORATORI UPTIME (OMNIROMA) Roma, 05 NOV - "Giuste le preoccupazioni delle lavoratrici e dei lavoratori di Uptime che oggi stanno manifestando di fronte la sede di Poste Italiane in viale Europa a Roma.

Persone Luca Pagni, Marco Miccoli
Luoghi Roma
Organizzazioni Commissione Lavoro, Uptime S.p.A, Poste Italiane, Partito Democratico
Argomenti lavoro, diritto, diritto commerciale, impresa

06/nov/2015 12:26:56 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
QUESTA MATTINA CON LE LAVORATRICI E I LAVORATORI DI UPTIME. #SiamoTuttiUptime #ddlappalti

Omniroma-CALL CENTER, MICCOLI (PD): SOLIDARIETÀ A LAVORATORI UPTIME (OMNIROMA) Roma, 05 NOV - "Giuste le preoccupazioni delle lavoratrici e dei lavoratori di Uptime che oggi stanno manifestando di fronte la sede di Poste Italiane in viale Europa a Roma. Uptime S.p.A nasce nel 2003 dalla cessione del ramo d'azienda 'call center' della Sda Express Courier, azienda del Gruppo Poste Italiane. Da quindici anni gestisce il servizio clienti di Poste con un affidamento dei lavori diretto, ma oggi queste attività saranno messe a gara, senza alcun formale impegno a tutela dei lavoratori di Uptime". Così in una nota il deputato del Pd e membro della Commissione Lavoro Marco Miccoli."Come noto i cambi di appalto hanno una negativa ricaduta sull'occupazione: per questo il Parlamento deve approvare, al più presto, il nuovo Codice degli Appalti che prevede la cosiddetta 'clausola sociale', principio di salvaguardia dei livelli occupazionali in essere - prosegue - Se tale norma fosse in vigore questi lavoratori non avrebbero motivo di manifestare. Oltre l'impegno di Sda a convocare nei prossimi giorni le OrganizzazioniSindacali, per affrontare le eventuali ricadute occupazionali, sarebbe opportuno che anche Poste Italiane si pronunciasse nel merito. Intanto ai lavoratori vanno la mia solidarietà e la promessa di interrogare il Ministro del Lavoro su quanto sta succedendo; rinnovo inoltre il mio personale impegno affinché sia approvato al più presto il provvedimento a loro tutela".



Luca Pagni - Via dei Giornalisti 25 00135 Roma - Cell. 328 0931821
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl