Amore e Psiche, capolavoro nel capolavoro

17/gen/2016 17.33.12 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
di Pierluigi Casalino


Apuleio di Madaura fu intellettuale a tutto tondo dell'Antichità e certo uno dei più grandi geni dell'umanità. Personaggio di straordinari cromatismi culturali ed emotivi, Apuleio coniugò i momenti topici del pensiero classico con le sue formidabili intuizioni creative, esprimendo un neoplatonismo originalissimo che recepì i sentimenti di un'epoca di transizione, affidandone il messaggio alle generazioni future. Capolavoro nel capolavoro, nel contesto della produzione di Apuleio, si distingue la favola di Amore e Psiche, gioiello singolare e di stupefacente cifra sensuale nel quadro de Le Metamorfosi, opera di tutto rispetto nel lascito dell'Autore latino nordafricano. Basti pensare ai molteplici piani di lettura che questo racconto unico nel suo genere (che recupera una tradizione di elevato valore semantico del mito classico) ha offerto contributi ricchi di violenza, passione e di bellezza sensuale, oltre che una dimensione sentimentale commovente che ancora oggi fa testo nell'immaginario dell'amore, non solo profano. Quando si attraversa la Francia d'estate, durante la stagione in cui i campi di grano e di girasole, che Van Gogh ha immortalato con i suoi colori, ci coglie la stessa emozione che Apuleio ci ha raccontato e trasmesso nella sua ricerca dell'appassionato ed infinito stato di intreccio di sentimenti cosìsublimi proprio in Amore e Psiche.

Casalino Pierluigi, 4.09.2015

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl