Bracciano, Villaggio Montebello, come prima più di prima

http://archiviostorico.corriere.it/2014/dicembre/20/villaggio_montebello_gioiello_discarica_co_0_20141220_c6f8d684-8817-11e4-9213-638e6b7b57a5.shtml Ancora Venettoni, il solito legale del Comune, autore dei precedenti ricorsi, colui che conosce molto bene le vicende di Montebello per essersene già occupato.

Persone Maurizio Capparella, Consiglieri Cavini, Sala, Marziali, Alessandra de Notaristefanis, Paolo Portoghesi, Roberto Venettoni, Massimo Cavalieri, Vanessa Signore
Luoghi Prato Giardino, Bracciano, Vastogirardi
Organizzazioni Associazione Salviamo Bracciano
Argomenti diritto

25/gen/2016 09:12:07 salviamo bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BRACCIANO, VILLAGGIO MONTEBELLO, COME PRIMA PIU’ DI PRIMA

Bracciano, 23 gennaio 2016:  Siamo daccapo. Ci siamo appena meravigliati che la Capo Area Urbanistica, arch.Vanessa Signore, nominasse suo consulente l’inopportuno arch.Massimo Cavalieri nel processo della Lottizzazione La Lobbra (loc.S.Celso), ma forse dobbiamo rassegnarci a considerare che poco o nulla è cambiato all’interno del Palazzo Comunale. Infatti, ecco la delibera  n. 4 del 19 gennaio con la quale la Commissaria Prefettizia Straordinaria, ancora prima di ricevere il progetto di parcella e senza alcuna procedura comparativa (non è la prima volta)  affida all’avv. Roberto Venettoni il nuovo “round” della storia infinita del Villaggio Montebello, il quartiere residenziale passato alle cronache per essere stato snaturato e deturpato, a cominciare dal progetto iniziale del suo architetto Paolo Portoghesi e fino ai giorni nostri. http://archiviostorico.corriere.it/2014/dicembre/20/villaggio_montebello_gioiello_discarica_co_0_20141220_c6f8d684-8817-11e4-9213-638e6b7b57a5.shtml

Ancora Venettoni, il solito legale del Comune, autore dei precedenti ricorsi, colui che conosce molto bene le vicende di Montebello per essersene già occupato. Appunto, con quale risultato? Una vicenda che annovera numerosi capi di imputazione, una piaga sociale per Bracciano, con un continuo spreco di risorse pubbliche in ricorsi legali, affidata ancora a chi ha già dimostrato il proprio fallimento nella fattispecie.

Gli avvocati Venettoni e D’Angelo, insieme all’arch.Massimo Cavalieri, sono stati nominati negli corso degli anni per risolvere le vicende di Montebello, così come deliberato anche nel 2010. Oggi, dopo ulteriori 5 anni, dopo i capi si imputazione pervenuti ai vertici comunali, ai funzionari comunali, ai professionisti ed imprenditori e che riguardano anche le annose vicende di Montebello, lo scorso 26.11.2015  si ricomincia. Non era meglio affidarsi a professionisti che non sono coinvolti in nessun modo nello scatafascio in cui è precipitato il nostro Comune?  Davvero la nostra Commissaria Alessandra de Notaristefanis di Vastogirardi pensa che siano sempre loro i più idonei?

Forse la nostra Commissaria non è al corrente del “doppio ruolo” di Venettoni nella vicenda  del cantiere di Prato Giardino: come legale del Comune predispone istanze della parte avversa,  il costruttore Marziali. Sono state rinvenuti nei computer comunali i  file creati dal sistema e relativi a Prato Giardino ancora prima che venissero presentate all’Amministrazione. La contestazione viene dallo stesso PM,  dagli interrogatori di garanzia di Di Matteo e le dichiarazioni dello stesso legale lo confermano.

Noi ce lo ricordiamo ancora nell’Udienza del processo all’ex Sindaco Sala e agli ex Consiglieri Cavini e Capparella quando non “ricordava” di aver predisposto un documento per poi ammetterne la paternità, quando gli fu mostrato il fax inviato dal suo studio.

Noi ce lo ricordiamo ancora nel 2001 per essersi fatto pagare una parcella astronomica, di circa 40 milioni di lire (quasi 21.000 euro), per la difesa in sede penale nel 1997 dell’ex sindaco Sala e dell’allora assessore all’Urbanista Maurizio Capparella (vedi allegato).

E ancora su Prato Giardino. Nel 2008 lo stesso avvocato biasima il comportamento dell’Architetto Vanessa Signore per non averlo informato di quel parere rilasciato, poi rilevatosi falso, che aveva permesso alla famiglia Odescalchi di ottenere la sospensiva dal Tribunale Amministrativo, anche contro il suo parere sull’edificazione delle zone “B”. Ma poi si adopera, come si è detto, in favore dei nuovi proprietari dell’area che stavano perpetrando gli abusi, dopo e per i quali il Sindaco Sala aveva “caldeggiato la pratica per l’erogazione di un mutuo presso la BCC, Banca di Credito Cooperativo, nonché tesoreria del comune! Ma non si trattava sempre della stessa area, in zona “B” e dello stesso progetto per il quale aveva denunciato al Comune il comportamento dell’Arch.Signore per avere rilasciato il parere del 06.04.2008 poi rilevatosi falso? Pare Nessuno si era accorto che il 06.04.2008 cadeva di domenica e gli Uffici erano chiusi?  Perché non è seguita alcuna verifica dopo la denuncia dell’Avv.Venettoni e all’Arch.Signore è stato permesso di trattare il successivo rilascio del permesso e la sottoscrizione dell’accordo con la Principessa? Oggi, coloro che sono stati rinviati a giudizio per i gravi abusi commessi (rgnr 3202/10) chiedono ai cittadini di Bracciano 10 milioni di euro.

Ma quando la facciamo la pulizia?

Ass.Salviamo Bracciano

 

 

logo salv

Associazione Salviamo Bracciano

Tel. 339.4641014

Salviamo.bracciano@gmail.com

http://www.facebook.com/salviamo.bracciano.9

C.F.97796940589

 

Se non desideri ricevere le nostre e-mail puoi cliccare sul link 'Disiscriviti' .

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl