Equivoci inesauribili ovvero la questione siriana.

Casalino Pierluigi, 14.2016. > Arabia e Saudita per combattere l'Isis bombardano curdi e sciiti: > inutile dunque lamentarsi con la Russia, quando è proprio l'America, > ahimè, alla base del disastro mediorientale, disastro che provoca > danni soprattutto all'Europa.

Persone Alberto Negri de IL SOLE, Pierluigi Casalino, Isis
Luoghi Europa, America, Russia, Turchia, Iran, Arabia Saudita
Argomenti islam, militare, linguistica

Allegati

14/feb/2016 17.09.33 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
  Casalino Pierluigi, 14.2016.
> Arabia e Saudita per combattere l'Isis bombardano curdi e sciiti:
> inutile dunque lamentarsi con la Russia, quando è proprio l'America,
> ahimè, alla base del disastro mediorientale, disastro che provoca
> danni soprattutto all'Europa. Arabia Saudita e Turchia sono gli
> sponsor del terrorismo e si mascherano dietro il loro alleato
> americano per farci credere la favola della coalizione anti-Isis.
> Dall'Occidente, come bene ha anche scritto Alberto Negri de IL SOLE 24
> ORE, solo silenzio complice. Si comprende la portata del rischio Assad
> e dei suoi alleati, dall'Iran agli Hezbollah, ma non si può continuare
> a chiudere gli occhi sul fatto che questi, peri nostri veri interessi,
> sono davvero mali minori. L'Europa non può e non deve entrare nel
> merito delle querelle levantine, che consolidano concorrenza
> confessionale -tra sciiti e sunniti- con cointeressenze geopolitiche
> locali. Ci troviamo davanti ad equivoci irrisolvibili, anzi
> inesauribili, e ,finché non chiamiamo le cose con le giuste parole
> non usciremo da questo diabolico ordito.
>
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl