Bracciano, scandalo tributi CERIN, cambia il conto corrente comunale, responsabili inamovibili

19/feb/2016 17:43:45 salviamo bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BRACCIANO, SCANDALO TRIBUTI CERIN, NUOVO CONTO CORRENTE COMUNALE, RESPONSABILI   INAMOVIBILI

 

Bracciano, 19-02-2016: Sul sito del nostro Comune è apparsa la seguente notizia:

“A seguito delle gravi notizie riguardanti la CE.R.IN Srl apparse sulla stampa, è stato disposto, in autotutela che il pagamento dei tributi  ICI e TARSU anni 2006 - 2010 debba essere effettuato sui seguenti conti correnti postali intestati al Comune di Bracciano e non su quello indicato nelle comunicazioni inviate dalla ditta CERIN:”

Poiché è Salviamo Bracciano ad aver causato “le gravi notizie”,  siamo orgogliosi di aver reso un servizio utile ai nostri concittadini e di aver convinto il nostro Comune a prendere FINALMENTE qualche precauzione verso questa società già denunciata da almeno una ventina di comuni e che invece riscuote i nostri tributi  fin dal 2010.

 

Ma c’era bisogno di aspettare Salviamo Bracciano per cominciare a prendere qualche provvedimento? La CE.RI.N  è  nota per i suoi guai con la giustizia  attraverso i mezzi d’informazione fin dal 2009. Cose risapute prima ancora di ricevere i vari incarichi dalla nostra Amministrazione comunale nel 2010, con segnalazioni della Guardia di Finanza nel 2014, e nonostante questo con proroga del l’incarico nel 2015. I due Segretari Generali che si sono succeduti , responsabili dell’Anticorruzione come lo giustificano? Il primo è indagato per associazione a delinquere, ma l’attuale cosa ha  controllato?

Come è stato possibile permettere a una società come la CE.R.IN di accedere ai dati sensibili di coloro che devono versare l’ICI e la TARSU,  entrando nell’anagrafe del comune  e con collegamenti internet all’Agenzia dell’entrate, e ottenere informazioni particolareggiate delle proprietà immobiliari, ecc.?

 

Prendiamo atto che ci si limita a cambiare il numero di conto corrente, ma non si interviene sulle responsabilità dei singoli, anzi li si premia. Ma di questo la nostra Commissaria Straordinaria non ce lo spiega nemmeno nell’intervista rilasciata al TGR Lazio in onda questa mattina. E’ il caso della Capo Area Tributi Biancamaria Alberi, che da anni  aveva il dovere di essere a conoscenza, e invece firma la proroga alla CE.R.IN. nel 2015. Solo oggi adotta  in autotutela firmando lei stessa l’atto che risolve il contratto con la società. Rimanendo però al suo posto e continuando a svolgere le stesse mansioni.

La dirigente comunale, già rinviata a giudizio per false dichiarazioni fatte al Procuratore nel caso della falsificazione del Protocollo Generale, è appena stata nominata presidente della commissione che dovrà esaminare le società candidate alla gestione del Centro Civico di Bracciano Nuova.  Che cosa intende fare la responsabile dell’Anticorruzione, Manuela De Alfieri? Abbiamo già segnalato che due membri su tre hanno guai con la giustizia. E i cittadini da chi sono tutelati in tutte queste faccende?

Ass.Salviamo Bracciano

 

 

 

logo salv

Associazione Salviamo Bracciano

Tel. 339.4641014

Salviamo.bracciano@gmail.com

http://www.facebook.com/salviamo.bracciano.9

C.F.97796940589

 

Se non desideri ricevere le nostre e-mail puoi cliccare sul link 'Disiscriviti' .

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl